Padova, Doriana uccisa da suo padre davanti casa poi si è tolto la vita

 E’ una storia drammatica quella che arriva dalla provincia di Padova, e il conto delle donne uccise cresce sempre di più. Nell’ultima settimana sono state uccise due donne al giorno, numeri drammatici. Il cadavere di Doriana è stato ritrovato oggi in via Palù 72 a Sarmeola di Rubano. La donna è stata uccisa da suo padre. Un storia che ora gli inquirenti cercano di rimettere insieme, tassello dopo tassello. Oggi Doriana stava festeggiando il suo compleanno, 60 anni. E’ stata uccisa da suo padre davanti casa. Stando alla prima ricostruzione dei fatti, probabilmente Doriana aveva capito di essere in pericolo e per questo aveva cercato di uscire di casa, per rifugiarsi in strada e chiedere aiuto. Ma non è bastato. Quando è arrivata fuori dal cancello, suo padre ha aperto fuoco. Dopo averla uccisa ha sparato e si è tolto la vita.

Entrambi i cadaveri sono stati trovati sulla strada da alcuni parenti che stavano andando nella casa per festeggiare il compleanno. Sul posto i carabinieri del Nucleo investigativo di Padova e quelli della stazione locale. 

Doriana uccisa da suo padre nel giorno del 60esimo compleanno

A uccidere Doriana è stato Stellio Cerqueni, 88 anni, nato in Serbia ma residente da anni a Monfalcone (Gorizia). Stando alla prima ricostruzione dei fatti, Doriana, sposata e con un figlio, era da sola in casa.

I corpi sono stati trovati davanti al cancello della casa dai parenti che arrivavano per il compleanno di Doriana. Subito è scattato l’allarme. Sull’omicidio stanno indagando i carabinieri del nucleo investigativo e i militari della stazione di Rubano. Pare, dalle prime testimonianze raccolte dalle forze dell’ordine, che tra Doriana e suo padre ci fosse un pessimo rapporto, motivo per il quale non si vedevano da diverso tempo. E’ chiaro che si tratta di un omicidio premeditato, visto che l’uomo si è recato da sua figlia con una pistola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.