A Manduria un uomo uccide la sua compagna con un taglierino

Femminicidio Manduria 12 ottobre 2021

Un altro femminicidio, questa volta i fatti di cronaca ci portano in Puglia. Le ultime notizie raccontano la storia di un uomo che ha deciso di spezzare la vita della sua compagna. L’ha prima uccisa e poi ha tentato di togliersi la vita. Sempre più spesso, purtroppo, dobbiamo raccontare storie di questo genere. E’ successo a Manduria, comune in provincia di Taranto. L’uomo, 75 anni, stando alle prime informazioni, ha ucciso la donna, 70 anni, nel corso di una lite usando un taglierino. A lanciare l’allarme sono stati alcuni vicini dopo aver sentito le urla della donna. Sul posto, oltre al personale del 118, i carabinieri di Manduria che indagano sul femminicidio. La notizia del tentato suicidio, non è stata ancora confermata dalle forze dell’ordine.

I sanitari del 118 hanno provato a rianimare la donna ma per lei non c’è stato nulla da fare.

Femminicidio a Manduria: un settantenne ha ucciso la sua compagna

L’uomo è stato trasportato all’ospedale Giannuzzi ed è piantonato in stato di fermo. L’arma è stata recuperata e sequestrata dai carabinieri. E’ stato lo stesso anziano a telefonare ai carabinieri. Al telefono ha confessato di aver assassinato la donna e di avere intenzione di farla finita. Sul posto dell’aggressione sono subito arrivate le pattuglie della compagnia dei carabinieri di Manduria. I militari hanno scoperto il corpo dell’anziana vittima, mentre i sanitari del 118 hanno soccorso il convivente che dopo il delitto ha cercato di togliersi la vita. procurandosi diversi tagli alle braccia e al volto.

La voce di Manduria rende nota anche l’identità dell’assassino:  Pietro Dimitri è stato accusato di omicidio. I fatti sono avvenuti intorno alle 9 di questa mattina. E sempre sul sito della cittadina pugliese si legge anche il nome della vittima: è Dinoi Giuseppa Loredana, 71 anni, casalinga, pensionata, senza prole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.