Lascia l’ospedale dove è ricoverato per covid e uccide suo figlio di 10 anni

omicidio vetralla

Tutto quello che una madre non vorrebbe mai accadesse nella sua vita si è verificato ieri a Vetralla. Una donna torna a casa per riabbracciare suo figlio dopo il lavoro ma non lo può fare. E’ una storia che lascia sgomenti quella che arriva dalla provincia di Viterbo. Una storia che ha sconvolto l’intera comunità perchè mai e poi mai ti aspetti di dover raccontare di un bambino di dieci anni ucciso da suo padre, quel padre che vicino al piccolo non doveva neppure starci. Ed è successo invece, è successo ieri quando Mirko Tonkov ha lasciato l’ospedale dove era ricoverato perchè positivo al covid 19 e ha raggiunto suo figli per ucciderlo con dei colpi alla gola. I fatti drammatici ieri, a Cura di Vetralla, in provincia di Viterbo.

Ieri pomeriggio quando la madre è rientrata a casa, convinta di trovare il figlio da solo nell’appartamento, lo ha invece trovato agonizzante. Una vicenda che lascia davvero tutti senza parole. “Da quando faccio il sindaco non ho mai vissuto una cosa del genere e non avrei mai voluta viverla”. Ha dichiarato il sindaco di Vetralla, Sandrino Aquilani. Oggi a Vetralla sarà lutto cittadino. Si ipotizza che Tonkov abbia ucciso suo figlio per vendicarsi di sua moglie.

Uccide suo figlio di 10 anni e poi tenta di togliersi la vita

Mirko Tonkov è stato arrestato dai carabinieri per l’omicidio del figlio ed è attualmente piantonato all’ospedale di Viterbo. L’uomo, un 44enne polacco, aveva un divieto di avvicinamento alla famiglia e fino a ieri mattina era ricoverato a Roma per Covid.  Mattias è stato ucciso con una coltellata alla gola.

Quando la mamma del bambino è rientrata a casa, ha trovato suo figlio ormai in condizioni disperate. A sferrargli la coltellata si ipotizza possa essere stato il padre, poi trovato in un’altra stanza in stato di incoscienza. Si attendono i risultati degli esami tossicologici per stabilire se l’uomo abbia assunto qualche sostanza, visto lo stato di confusione e incoscienza nel quale è stato trovato. Secondo le ultime notizie, la madre sarebbe ancora sotto shock.

Rimane da chiarire la dinamica dell’accaduto. Sulla vicenda sono in corso indagini dei carabinieri. Bisogna capire come il padre del bambino si arrivato in paese e quello che è successo in casa.   Sono stati i vicini a chiamare i soccorsi, sentendo le urla disperate della mamma del piccolo che cercava di rianimarlo ma a nulla sono serviti i soccorsi. Per il bambino non c’è stato nulla da fare. E’ invece fuori pericolo il padre, ricoverato in ospedale ma in stato di arresto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.