Ricette La prova del cuoco: hamburger con patatine fritte e ketchup fatto in casa

Uno dei piatti sfiziosi che fa impazzire tutti è di certo hamburger con patatine fritte e ketchup e a La prova del cuoco ci svelano tutti i segreti, anche come si fa il ketchup. A regalarci la ricetta con tutti i segreti che rendono hamburger, patatine e ketchup davvero speciali è Andrea Ribaldone. Scoprite con noi tutti i segreti dello chef e gusterete un secondo piatto da urlo.

La prova del cuoco, clicca qui per le altre ricette

Hamburger con ketchup e patatine fritte

Ingredienti

Per gli hamburger: 500 gr di macinato di manzo magro, 80 gr di grana grattugiato, 2 albumi, erba cipollina, sale e olio di oliva

Per il ketchup: 500 gr di pomodori, 50 ml di aceto di vino bianco, 1 mela, 1 pera, 50 gr di zucchero semolato, 50 ml di acqua, sale

Preparazione hamburger con ketchup e patatine fritte

Prepariamo gli hamburger mettendo in una ciotola la carne con gli albumi e il parmigiano. Amalgamiamo e uniamo l’erba cipollina tritata. Formiamo gli hamburger e li facciamo rosolare in padella con un goccio di olio, se preferiamo completiamo la cottura in forno.

Facciamo il ketchup tagliando a pezzetti i pomodori ben maturi, poi li versiamo in u pentola dove aggiungiamo una pera e una mela tagliate a metà senza eliminare la buccia. Aggiungiamo l’aceto, un goccio di acqua e lo zucchero. Lasciamo cuocere a fuoco basso fino a quando la frutta si disfa del tutto, quindi almeno un’ora. Frulliamo il tutto con il frullatore a immersione.

Prepariamo le patatine affettando molto sottili le patate lavate e sbucciate, poi le mettiamo a bagno in acqua e ghiaccio per circa 3 ore. Asciughiamo bene le patate e le friggiamo in olio caldo. Le saliamo solo alla fine con un composto di sale, zucchero e un goccino di aceto mischiato e messo su una placca e poi in forno a 50° per due ore. Serviamo gli hamburger con patatine e ketchup.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.