La ricetta delle stelle di verza di Alessandra Spisni

Dopo il gustoso spazio Caccia al cuoco, si passa ad un’altra cucina La prova del cuoco e alla ricetta di oggi, 7 dicembre 2012, di Alessandra Spisni. Una golosità dietro l’altra, ci prepariamo per i vari pranzi natalizi e la simpatica maestra in cucina ci mostra un nuovo primo piatto, le stelle di verza. E’ una ricetta molto gustosa, come tutte quelle a cui la Spisni ci ha abituato, Per lei quando si cucina non ci sono limiti, si mangia bene o non si mangia per niente. Le stelle di verza sono da aggiungere subito alle migliori ricette La prova del cuoco, il ripieno è da provare, diverso dai soliti, per non parlare degli ingredienti che utilizza per condire la pasta. Insomma non ci resta che scoprire come si fanno le stelle di verza de La prova del cuoco

Ricette La prova del cuoco

Stelle di verza

Ingredienti

Per la sfoglia :
400g di farina
4 uova

Per il ripieno:
500g di verza
50g di burro
100g di mortadella tritata fine
100g di formaggio grana grattugiato
1 uovo
sale e noce moscata
sale grosso
Per condire
150g di prosciutto cotto affettato sottile
200g di zucca ferrarese
olio extravergine di oliva
sale e pepe macinati
Preparazione

Puliamo la verza e tagliamo a striscioline le foglie. Cuociamo in acqua bollente e salata per pochi minuti, poi asciughiamo su un canovaccio. Passiamo la verza in padella con burro e noce moscata. Poi tritiamo tutto con un coltello o mezzaluna, versiamo in una ciotola. Uniamo la mortadella tritata e il parmigiano, poi l’uovo e se necessario il sale.

Prepariamo la pasta e tiriamo la sfoglia. Facciamo le stelle con il ripieno di verza e altro.

Peliamo la zucca e tagliamo sottilissima, abbrustoliamo in padella con un po’ di olio caldissimo, giriamo senza farle rompere, saliamo e pepiamo.

Cuociamo la pasta, scoliamo e passiamo in padella con la zucca. Aggiungiamo il prosciutto a striscioline e spegniamo il fuoco, chiudiamo col coperchio e lasciamo per 2 minuti. Serviamo.

2 responses to “La ricetta delle stelle di verza di Alessandra Spisni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.