Gnocchetti alla puttanesca dalle ultime ricette La prova del cuoco

Ultime ricette anche per Pasquale Rinaldo a La prova del cuoco oggi 23 giugno 2020 e la ricetta degli gnocchetti alla puttanesca è un primo piatto da non perdere. Bella l’idea di aggiungere all’impasto degli gnocchetti il prezzemolo in due modi diversi. Semplice davvero da preparare il sughetto alla puttanesca, ovviamente veloce e ovviamente un po’ piccante. Questa ricetta degli gnocchi alla puttanesca La prova del cuoco è perfetta tutto l’anno, pochi ingredienti ed è anche economica. L’idea di Pasquale Rinaldo è quella di aggiungere il prezzemolo nell’impasto e le alici marinate alla fine, avremo così un piatto unico per tutti.

RICETTE LA PROVA DEL CUOCO – PASQUAL RINALDO PREPARA GLI GNOCCHETTI ALLA PUTTANESCA

Ingredienti – Per gli gnocchetti: 400 g di farina, 200 g di acqua, prezzemolo 

Per il condimento: 500 g di pomodori, 100 g di olive nere di Gaeta, 20 g di capperi dissalati, 5 alici, peperoncino, aglio, limone, olio di oliva, sale e pepe

Preparazione: frulliamo parte del prezzemolo con l’acqua e aggiungiamo alla farina per gli gnocchi. Aggiungiamo anche il prezzemolo sempre ben lavato e tagliato al coltello. Impastiamo il tutto e dal panetto otteniamo i classici cilindri da cui tagliamo gli gnocchetti, tutti uguali.

Laviamo i pomodori e li sbollentiamo velocemente, solo per togliere la pelle, poi li passiamo al passaverdure.

In una padella antiaderente versiamo un filo di olio di oliva, rosoliamo lo spicchio di aglio e aggiungiamo i capperi, le olive, il peperoncino e poi i pomodori passati, mescoliamo e facciamo cuocere. Controlliamo la sapidità, se necessario aggiungiamo del sale. 

In una ciotola mariniamo le alici con l’olio di oliva e il limone. Cuociamo gli gnocchetti in acqua bollente e salata, ci vorrà pochissimo tempo per la cottura, quando salgono a galla tutti sono pronti. Scoliamo e condiamo con il sugo alla puttanesca, completiamo con le alici marinate.

Vuoi leggere altre ricette come questa?

SCOPRI IL CANALE TELEGRAM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.