Pasticcio carlofortino al pesto, la ricetta di Luigi Pomata

Davvero una ricetta particolare quella di Luigi Pomata per La prova del cuoco, la ricetta della pasta al pesto, anzi il pasticcio carlofortino al pesto. Pomata nelle ultimissime puntate della Prova del cuoco ha mostrato come si fanno i cassulli, un primo piatto ottimo e davvero goloso aggiungendo il pesto sardo. E’ una delle ricette La prova del cuoco del derby, quella della sfida contro Natale Giunta. Se aggiungiamo anche il tonno sott’olio a questo piatto di pasta al pesto diventa davvero un piatto unico, di certo da provare. Ecco la ricetta di Luigi Pomata. 

RICETTE LA PROVA DEL CUOCO – PASTICCIO CARLOFORTINO AL PESTO DI LUIGI POMATA

Ingredienti – Per i cassulli: 250 g di semola rimacinata di grano duro, 130 g di acqua, 20 g di olio di oliva, 5 g di sale

Per il pesto: 1 spicchio di aglio, 20 g di pinoli, 80 g di basilico, 80 g di pecorino romano, 100 ml di olio di oliva, 20 g di sale grosso

Per la salsa: 150 g di pomodori pelati, cipolla, olio di oliva e sale q.b. – Inoltre 100 g di tonno sott’olio (facoltativo)

Preparazione: impastiamo la semola con l’acqua, l’olio di oliva e il sale fino, otteniamo un panetto liscio e omogeneo. Facciamo riposare 30 minuti e poi ricaviamo i cassulli. Cuociamo la pasta in acqua bollente e leggermente salata, ricordiamo che abbiamo già aggiunto il sale nell’impasto. 

Con le lame fredde iniziamo a frullare l’aglio privato dell’anima con olio di oliva, i pinoli e il sale il grosso, aggiungiamo anche il pecorino grattugiato e il basilico raffreddato in una ciotola con acqua fredda e ghiaccio, frulliamo ancora il tutto. Abbiamo il nostro pesto pronto davvero in poco tempo.

In una pentola prepariamo il sugo con cipolla, olio e pomodori pelati, facciamo cuocere. Uniamo il sugo al pesto, amalgamiamo. Scoliamo la pasta e condiamo con il pesto. Serviamo con pecorino grattugiato e se vogliamo anche del tonno sott’olio.

Vuoi leggere altre ricette come questa?

SCOPRI IL CANALE TELEGRAM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.