Mangiano spinaci ma è stramonio: intossicate madre e figlia

Flash news – Ad Ala, in Trentino, una madre e una figlia di 64 e 25 anni, sono finite in ospedale intossicate dopo aver mangiato a cena piante di stramonio, la cosiddetta “erba del diavolo” che ha notoriamente proprietà allucinogene, credendo che fossero spinaci.

Le donne, al momento fuori pericolo, hanno raccontato di aver raccolto dal loro orto le piante, che loro stesse avevano piantato, dopo avere comprato dei semi in un centro commerciale del Veneto. Madre e figlia, convinte si trattassero di innocui spinaci, le hanno cucinate e poi mangiate. Subito hanno accusato gravi sintomi con problemi alla vista e strane allucinazioni. Sono state subito trasportate al Centro antiveleni di Padova, dove sono state sottoposte ai primi trattamenti di disintossicazione, poi sono state dimesse. Lo stramonio, conosciuto anche come “erba delle streghe”, ha proprietà narcotiche, sedative ed allucinogene e viene utilizzato fra l’altro nei rituali degli sciamani di numerose tribù indiane. Saranno ora le forze dell’ordine a stabilire il motivo per cui i relativi semi fossero liberamente in vendita.

Giusy Cerminara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.