Donna bodybuilder: prende troppi steoroidi e diventa un uomo

Si chiama Candice Amrstrong la donna bodybuilder che fa paura solo a vederla. La donna è una statunitense di 28 anni che sin salla tenera età coltivava dentro sé un sogno alquanto insolito tra le bambine: diventare una bodybuilder. Si prefigge così l’obiettivo di portare a termine il suo sogno iniziando a svolgere un’attività fisica molto intensa. La donna decide, inoltre, di accompagnare lo sforzo fisico all’assunzione di steroidi, in modo tale da poter velocizzare i risultati. Oggi Candice Amrstrong ha incoronato il suo sogno ed è una bodybuilder a tutti gli effetti. A quanto pare la donna non è stata mai colta dal senso di pentimento, anzi, al contrario oggi è molto soddisfatta di se stessa. Del resto, era quello che desiderava da quando era ancora solo una bambina. Il suo sogno ha però dei lati poco positivi, ovvero la donna assomiglia molto a un uomo. Chiunque se la trova davanti, infatti, a primo impatto la scambia con un uomo. Candice è riuscita con grande costanza a realizzare il suo sogno anche se il suo aspetto è completamente cambiato. La 28enne, infatti, prima era una ragazza bionda e minuta, mentre adesso è un uomo con i peli sul viso e sulla schiena. A Candice non è rimasto nulla che all’apparenza possa farla sembrare una donna. In un’intervista al Daily Mail, la 28enne ha confessato che non avrebbe mai immaginato di poter diventare così mascolina. Quando per Candice si è resa conto di quanto il suo corpo si stesse trasformando, era ormai troppo tardi. I primi effetti collaterali che l’hanno portata ad assomigliare sempre più a una persona di sesso maschile sono stati i peli sul viso e sul petto. Persino il suo clitoride si è “gonfiato”, divenendo così una sorta di piccolo pene. Non deve esser stato facile per Candice doversi scontrare con questi piccoli effetti collaterali, ma forse lei era già preparata da prima anche se non pensava di esagerare così tanto.
Ma ne sarà valsa veramente la pena?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.