Francis, abbandonato in una scatola: era in coma ora è felice (FOTO)


Le storie dei nostri piccoli amici a quattro zampe sono sempre tra quelle che ci commuovono di più, soprattutto quando sono a lieto fine. Francis (in foto) è un cagnolino con alle spalle una triste storia, quella di un abbandono e precisamente dentro una scatola in pieno inverno. La storia arriva dal Mississippi e risale a febbraio 2011 quando un gruppo di persone trovò dentro una scatola Francis, che a prima vista sembrò quasi morto in quanto non si muoveva. Il piccolo Francis, congelato, viene portato presso la Cara, un rifugio per animali dove volontari e veterinari si prendono cura di lui. Da allora Francis conosce l’affetto di queste persone che organizzano in suo onore, persino una sorta di festa di San Valentino. L’evento attira la curiosità di diverse persone che giungono lì per donargli una calorosa carezza.


Francis era stato abbandonato in quella scatola e le sue condizioni erano peggiorate a causa del freddo che lo aveva condotto al coma. Fortunatamente adesso il cagnolino sta bene ed è circondato da persone che gli regalano un po’ d’amore. Francis è riuscito a guarire dopo esser stato sottoposto a due mesi di flebo, tornando così in perfetta salute. Adesso la vita del dolce cagnolino è ricca di tante foto di momenti felici. Francis può finalmente fare le sue prime corse tra i prati e giocare. Forse qualcuno aveva sottovalutato tutto questo, pensando che il cagnolino fosse solo un giocattolo da abbandonare in una scatola al freddo, dimenticandosi che non si trattava di un oggetto ma di un essere bisognoso di tanto amore. Questo è quello che si dovrebbero ricordare un po’ tutti quelli che hanno la triste idea di abbandonarli. Francis avrebbe sicuramente più umanità da insegnare a gente del genere.

Le foto di Francis, ora felice.

 


  • Tag

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close