Cura la depressione percorrendo a piedi l’America per sette volte

Si chiama Steve Fugate e ha deciso di curare la depressione in maniera particolare: percorrendo l’America a piedi per ben sette volte. In lungo e largo ha viaggiato per la propria nazione – ovviamente non ha toccato ogni zona degli Stati Uniti – dopo che una forte depressione lo colpì quattordici anni fa. L’uomo ha iniziato a viaggiare a piedi in America. Per lui fu una sorta di terapia per riprendersi dalla perdita del figlio. Da allora cadde in una forte depressione e anziché curarsi andando da medici e prendendo farmaci, ha scelto di viaggiare. E se qualcuno diceva che la felicità è nella trasformazione, il viaggio di Steve Fugate gli ha permesso di fare conoscenze ed esperienze uniche. Da allora, il viaggio, per lui, è diventata una sorta di dipendenza.

Ha ripetuto l’esperienza per ben sette volte e ha trovato una solidità spirituale invidiabile. Steve porta con sé un grande cartello con un messaggio inciso sopra. L’uomo vuole trasmettere a tutti il suo ritrovato amore per la vita e infatti c’è scritto Love life (ama la vita). Si stima che nei suoi viaggi a piedi abbia percorso un totale di 34.000 miglia, ovvero circa 55.000 Km.. L’uomo ha 67 anni e ha così spiegato: “I miei piedi si gonfiano, le ginocchia mi fanno male, le gambe mi fanno male. Non mi piace camminare, ma lo faccio per una ragione: sensibilizzare la gente sul problema della depressione”.

E’ morto Robin Williams: si è suicidato a causa della depressione – LEGGI QUI

Suo figlio Stevie si è suicidato nel 1999. Aveva problemi personali dei quali non aveva mai parlato alla famiglia. Da allora, la vita del padre è stata segnalata indelebilmente. In molti hanno provato ad attivargli un account per ottenere delle donazioni, ma l’uomo non cerca soldi per sé o per la cura della malattia: preferisce cambiare la mentalità delle persone. Questa dunque la straordinaria storia di Steve Fugato. Percorre a piedi l’America per ben sette volte e non si è ancora stancato. Cura la depressione in questo modo e si augura che in molti seguano i suoi consigli.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.