Le Iene ci portano con Cizco in Brasile in Crackolandia (VIDEO)

Solo un altro servizio de Le Iene ci aveva colpito come ha fatto quello in onda il 12 novembre 2014 dedicato alla diffusione del crack in Brasile, ed era sempre del mondo della droga. In quel caso gli inviati de Le Iene erano stati in Russia e ci avevano mostrato gli effetti devastanti della droga Krokodril che ti mangia la pelle e ti divora dall’interno. Ieri invece il viaggio è stato verso il Brasile e Cizco ci ha portato in un mondo che lascia senza parole, Crackolandia. Abbiamo visto una città fatta di zombie, di uomini e donne che dormono di giorno oppure vivono in uno stato di catalessi perenne e si risvegliano solo con il buio quando arriva il momento di iniziare a farsi di crack. Bambini di dodici anni, donne incinte, anziani…E non è solo la povertà che ha spinto queste persone a diventare dipendenti dal crack, anzi spesso, è stata proprio la droga a renderli poveri. Avevano una vita diversa, dei figli, alcuni ragazzi vivevano anche in famiglie agiate ma dopo aver provato per la prima volta il crack, la pietra della morte, non hanno più smesso.

GUARDA QUI LE IMMAGINI DI CHI USA IL KROKODIL

Cizco ci porta nella favelas più povere dove esiste un corpo della polizia che entra in azione proprio di notte e va a caccia di tutte le droghe che si possono trovare. Ma lo scenario che si vive di notte in queste zone del Brasile lascia davvero senza parole. Di giorno le persone che hanno bisogno del crack, se non dormono, vagano in cerca di rifiuti da rivedere e guadagnare quel poco che serve. Gli agenti della polizia spiegano all’inviato de Le Iene che basta poco più di 1 euro per comprare una dose. I narcotrafficanti infatti non puntano sul prezzo ma sulla grande quantità. E visitando le strade delle favelas di Rio De Janeiro ci rendiamo conto di quale sia la quantità, gruppetti di 200-300 persone tutte intente a farsi di crack. Tra le immagini più sconvolgenti quelle delle donne incinte. Come spiega una responsabile dei servizi sociali brasiliani, le donne sono le maggior compratici di crack perchè vendono il loro corpo. Si prostituiscono, spesso restano incinte e i loro bambini nascono già malati ma a loro non importa nulla perchè la cosa principale è il crack.

PER VOI IL VIDEO- CLICCA QUI PER VEDERLO

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.