Empathy Museum, il primo museo dell’empatia apre il 4 settembre a Londra


Empathy Museum è il primo Museo dell’Empatia che verrà inaugurato il 4 settembre a Londra, in occasione del Totally Thames Festival, con l’installazione a Mile in My Shoes (letteralmente un miglio nelle mie scarpe). Il tutto si svolgerà sulle rive del Tamigi, dove ai passanti verrà chiesto di indossare un paio di scarpe di uno sconosciuto e camminare lungo il Fiume, ascoltando, in cuffia, la storia del proprietario. “La parola empatia è sulla bocca di tutti, da Obama al Dalai Lama,” spiega Roman Krznaric, intellettuale e scrittore tra gli ideatori dell’Empathy Museum “viviamo in un mondo così iperindividualistico che le nostre capacità di provare empatia stanno rapidamente diminuendo”. Dopo la prima installazione londinese, verrà organizzato un tour itinerante in giro per il mondo, per far conoscere questa iniziativa, ma sarà possibile seguire gli eventi del Museo anche a distanza, sul sito web, dove è già stata attivata una libreria digitale, completa di film e libri che, secondo gli organizzatori, contribuiscono a sviluppare la sensibilità di ognuno.

WAR ROOM – IL FILM AL CINEMA IN QUESTI GIORNI – HA BATTUTO TUTTI GLI ALTRI

L’Empathy Museum, una novità , un museo che aiuta a sviluppare una maggiore sensibilità per gli altri, invitandoli, a mettersi nei panni altrui, almeno per un giorno sulle rive del Tamigi. Sono milioni già le persone che si stanno collegando al sito dell’Empathy Museum e guardando i contenuti. Basteranno un paio di scarpe ad allontanare egocentrismo e mancanza di attenzione verso gli altri? Intanto un’ iniziativa lodevole, un esperienza, un avventura da provare, un primo passo per entrare più a contatto con gli altri in un modo senza dubbio diverso dal solito. Basti pensare che, secondo studi recenti, negli Stati Uniti i livelli di empatia sono crollati del 50%. La nostra incapacità di capire il punto di vista degli altri, le loro esperienze e i loro sentimenti sono alla base del pregiudizio.L’empatia è uno degli antidoti di cui abbiamo bisogno”. “L’empatia è l’arte di mettersi nei panni di qualcun altro e di vedere il mondo attraverso i suoi occhi,” spiega ancora Krznaric. “È lo strumento più potente che abbiamo per capire la vita degli altri”.


Leggi altri articoli di News dal mondo

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close