E’ morto a 17 anni a causa di un succhiotto, la fidanzata teme l’accusa di omicidio

Di certo vi sarà capitato di vedere qualche ragazzo in giro con un succhiotto, non è un segno molto carino e rende chiara l’idea di un momento di passione, a volte anche di uno scherzo di pessimo gusto. Non avremmo però mai pensato che un succhiotto potesse causare la morte di una persona; purtroppo è accaduto. La vittima è un ragazzo di 17 anni, morto in seguito ad un ictus provocato sembra proprio da un succhiotto, una banale succhiotto fatto sul collo dalla sua fidanzata. La ragazza di certo non poteva immaginare ad un epilogo così tragico. E’ accaduto a Città del Messico, la vittima colpita da ictus è Julio Gonzales Marcia, ed era a tavola con la sua famiglia quando ha iniziato ad avere le convulsioni.

Poche ore prima la sua ragazza gli aveva lasciato sul collo i segni di un succhiotto. In base a quanto riporta il Daily Mail sarebbe stato proprio il succhiotto a creare un coagulo di sangue arrivato poi al cervello del giovane. Per l’adolescente l’intervento dei paramedici è stato immediato ma inutile, Julio purtroppo è morto poco dopo. Comprensibilmente sconvolta la sua fidanzata, una ragazza di 24 anni, che al momento risulta irreperibile perché teme di essere accusata di omicidio dalla famiglia Gonzalez, che la ritiene responsabile della morte del giovane. Il caso di Julio non è isolato, già nel 2011 in Nuova Zelanda una donna di 44 anni in seguito ad un succhiotto era stata colpita da ictus riportando una paralisi parziale. Circostanze simili e anche in quel caso i medici notarono un livido in dissolvenza e un’arteria danneggiata in corrispondenza. Il dotto Teddy Wu in quel caso commentò che era la prima volta che vedeva qualcuno ricoverato in ospedale a causa di un succhiotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.