Meghan Markle ha fatto piangere Eugenie il giorno del suo matrimonio (Foto)

Meghan Markle sembra avere fatto l’errore più grande di tutti, avrebbe fatto piangere la principessa Eugenie il giorno del suo matrimonio (foto). Sarà solo un pettegolezzo o la realtà ma intanto tutti parlano dello sgarbo di Meghan Markle verso la cugina che Harry adora. Abbiamo visto Harry e Meghan belli sorridenti il giorno delle nozze della figlia di Sarah Ferguson e Andrea d’Inghilterra ma solo adesso tutti vengono a conoscenza che al ricevimento la Markle era assente e che Harry è intervenuto solo per un drink. Il principe avrebbe poi raggiunto sua moglie non presente per i fastidi dovuti alla gravidanza. Per i sudditi l’errore commesso nel giorno più bello per Eugenie di York è imperdonabile, uno sgarbo a cui si aggiungerebbe l’errore di stile di avere annunciato la gravidanza proprio in quel giorno togliendo la scena agli sposi. Mentre ci chiediamo ancora se questo possa essere tutto vero si scopre anche che la sposa il giorno delle sue nozze ha pianto. Il motivo sarebbe proprio l’assenza dell’attrice alla sua festa dopo il sì; assenza che ha portato via anche suo cugino.

L’ERRORE PIU’ GRANDE DI MEGHAN MARKLE

Non basterebbe quindi più l’amore e la dedizione che l’ex attrice ha per suo marito, nemmeno il totale appoggio della regina Elisabetta e del principe Carlo così come i suoi ouftit perfetti. Nessuno sembra più essere così clemente con lei che finge di non conoscere il protocollo che altri rispettano. Sudditi e social sono passati sopra a vari errori ma non perdonano le lacrime che avrebbe fatto versare alla dolce Eugenie.

Sarebbe stato un passo falso troppo grande, si credeva soffrisse di nausee ma Meghan durante il tour in Australia non si è mai risparmiata, sempre presente, sempre in primo piano. Chissà se è tutto vero si tratta dei soliti pettegolezzi. I protagonisti ovviamente tacciono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.