Alessandro Meluzzi a Live: il covid 19 falsa pandemia, cure e terapie sbagliate

Si parla anche di attualità nell’ultima puntata di Live-Non è la d’Urso il 21 giugno 2020. La prima parte della puntata è stata dedicata all’informazione, tra gli ospiti anche il ministro Speranza. Ma il momento di cui si è discusso moltissimo anche sui social, è quello dell’intervento di Alessandro Meluzzi che a quanto pare ha una sua visione molto particolare di quello che è successo in Italia da febbraio, quando è esplosa l’emergenza coronavirus. Meluzzi, è arrivato a parlare di falsa pandemia, nella puntata di Live in onda ieri, tanto che la conduttrice è stata costretta a intervenire.

PER ALESSANDRO MELUZZI IL CORONAVIRUS UNA FALSA PANDEMIA

L’Oms dice cose opposte un giorno dopo l’altro, prima i disinfettanti servono e poi non servono, bisogna mantenere la distanza e poi cambia di un metro al giorno, bisogna attendere il vaccino come soluzione salvifica ma probabilmente non ci sarà mai perché non ne è stato mai fatto uno a Rna. Insomma abbiamo sentito tutto e il contrario di tutto…” ha esordito Alessandro Meluzzi prendendo la parola e spiegando quello che è il suo punto di vista. “Abbiamo sentito tutto e il contrario di tutto. Ora bisogna cominciare una narrazione diversa nei confronti del colossale imbroglio costruito anche intorno alla narrazione di questa falsa pandemia. E quindi attacca: “Quando conteremo i numeri alla fine dell’anno, quelli dei morti generali non solo quelli da Covid-19, capiremo che questa narrazione è stata distorta”.

La d’Urso però non vuole che nei suoi programmi si parli di falsa pandemia e invita Meluzzi a terminare il suo intervento. “Meluzzi, chiudi anche perché io non sono d’accordo con quello che stai dicendo. Falsa pandemia mi rifiuto di ascoltarlo”, interviene la conduttrice di Live-Non è la d’Urso. “Lo immagino, ma è la parola pandemia che è gravemente sbagliata”. La conduttrice lo blocca nuovamente: “Tu non ci sei stato negli ospedali e nei reparti di terapia intensiva dove morivano anche ragazzi di 18 anni

A questo punto quindi Meluzzi non si è fermato ma è andato avanti parlando di terapie e cure “pompate con terapie sbagliate e con l’ossigeno”. Meluzzi dice di assumersi la responsabilità di quello che sta dicendo e che se ne riparlerà quando ci saranno i dati reali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.