Parole grosse tra Harry e William anche dopo l’inaugurazione della statua di Lady Diana

Possibile che Harry e William d’Inghilterra in pubblico riescano a fingere così bene da ridere insieme? Dicono siano riusciti a farlo anche mentre scoprivano la statua di Lady Diana per poi non solo ignorarsi ma al momento giusto litigare urlando uno contro l’altro la rabbia repressa. Possibile che Harry e William non riescano a fare pace, possibile che i due fratelli non riescano a trovare l’intesa di un tempo, quando era il maggiore tra i due a cercare di proteggerlo sempre. Hanno svelato insieme e sorridenti, emozionati, la statua dedicata alla madre, ma dicono che abbiano trovato quel monumento terribile, per niente adatto alla bellezza e all’immagine di Lady Diana. Una delusione che in quel momento li ha uniti ma sembra che un attimo prima avessero litigato e che l’abbiano fatto anche dopo la cerimonia.

WILLIAM E HARRY SEMPRE PIU’ LONTANI? 

Le immagini nel giardino di Kensington Palace hanno mostrato l’emozione di rivedere la famiglia Spencer, il fratello e le sorelle della mamma, poi solo qualche sorriso di Harry mentre William appariva più teso. Colpa dei ruoli ormai diversi o colpa della tensione tra i due figli di Carlo e Diana? Non si placano gli animi tra Harry e William così riporta il tabloid Express che racconta della richiesta di Harry al fratello di non fare partecipare Kate Middleton all’inaugurazione della statua per non fare notare l’assenza di Meghan Markle alla cerimonia.

Sarebbero pressioni non andate giù al futuro re d’Inghilterra che alla fine avrebbe ceduto ma non di buon grado. Si parla di un’altra lite ed è sempre l’esperto reale Robert Lacey a riportare di toni accessi e accuse reciproche lasciando immaginare che Harry starà via per lungo tempo da Buckingham Palace. Non a caso non ha atteso e subito dopo l’evento ha preso l’aereo per tornare il prima possibile in quella che è la sua casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.