Claudio Bisio sul green pass e i vaccini: “Chi non vuole sta a casa sua”

Anche Claudio Bisio ha espresso la sua opinione sul green pass e i vaccini, anche lui favorevole alle nuove scelte del governo. Per l’attore e conduttore è giusto che chi non è vaccinato non possa entrare ovunque e non solo al cinema. Le nuove regole interessano direttamente Claudio Bisio che al cinema e al teatro porta in scena il suo lavoro, ma lui ovviamente va ben oltre e guarda alla ripresa di tutto il Paese. E’ in occasione del Filming Italy Sardegna Festival che Bisio ha spiegato il suo punto di vista con chiarezza, come stanno facendo molti suoi colleghi in questi giorni.

CLAUDIO BISIO FAVOREVOLE AL GREEN PASS OBBLIGATORIO

Poco importa se si è favorevoli o meno, ci sono regole che vanno rispettate, ma di certo i vip fanno la loro parte inviando messaggi sui social o durante le varie interviste Bisio l’ha fatto al Forte Village di Santa Margherita di Pula risponde ad Adnkronos che lui è più che favorevole non solo al green pass per entrare nelle sale cinematografiche ma anche nei teatri, discoteche, ospedali.Dobbiamo metterci in testa che si può ricominciare a vivere solo così. Chi non lo vuole sta a casa sua, mi dispiace, ma non c’è Salvini che tenga”.

Per l’attore è fondamentale che chi è a contatto con il pubblico si vaccini al più presto, quindi dottori, insegnanti, tutti: “Altrimenti non ne usciamo più”.

“Il green pass è necessario, anche se ognuno è libero di non farlo, ma se non lo vuole sta a casa e non va al cinema o in discoteca o a teatro o dovunque sia richiesto”. Il messaggio è chiaro ma Claudio Bisio ha anche aggiunto che lui non è felice di fare il vaccino, perché non conosce gli effetti a lungo termine ma intanto non c’è alternativa. “Non sappiamo nulla su quali siano i rischi soprattutto a lungo termine, se tocca il Dna, lo scopriremo forse fra vent’anni, ma la realtà è che non c’è alternativa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.