In lacrime Benedetta Rossi racconta che l’operazione non è stata una passeggiata

benedetta rossi schiena

Dopo avere riposato Benedetta Rossi oggi ha fatto un video da sola, ha parlato ai suoi follower e raccontato dell’operazione e dei giorni successivi, della paura e della dipendenza da tutti per fare qualunque cosa. “Anche a Marco quando sono tornata a casa gli ho detto che non è stata una passeggiata”, Benedetta Rossi parla con chi la segue da sempre, racconta come si fa con un’amica e tira fuori le sue emozioni, quelle che la paura le aveva fatto trattenere. Sapeva che non sarebbe stato semplice, perché un intervento alla schiena non è mai semplice, perché aveva paura dell’anestesia e anche se non lo dice fino in fondo aveva paura di non camminare più da sola, di non tornare autosufficiente. “Alla fine ce l’ho fatta” ma è stata dura, anche perché era da sola. Ricorda che si è addormentata subito, che al risveglio il neurochirurgo le ha detto cosa le avevano fatto e che l’operazione era andata bene. Il malessere è arrivato poco dopo, la nausea, i dolori, la paura, la dipendenza da tutti ma il suo Marco non c’era.

Benedetta Rossi si commuove pensando alla prima volta che si è alzata in piedi

E’ quando è arrivato il fisioterapista che ha iniziato a capire che era andata bene. “A parte il dolore ho camminato per la prima volta e sono andata in bagno da sola” poi quando tutti sono andati via si è messa con la testa sotto le lenzuola e ha pianto tanto. Le lacrime le bruciavano sul viso, era andata davvero bene.

Adesso è a casa ma il post operatorio è importante, deve fare attenzione, deve andare piano, altrimenti torna al punto di partenza e l’intervento diventa inutile. “La mia voglia di fare la devo tenere un po’ a freno”, ci vorrà un mesetto di pazienza ma il peggio è passato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.