Il nipote di nonna Giovanna spiega come è morta davvero: “Per un click in più…”

Il nipote di nonna Giovanna racconta come è morta davvero la nonnina più seguita sui social
nonna giovanna

Nicola a poche ore dalla morte di sua nonna Giovanna, prende di nuovo in mano il profilo social e spiga come stanno davvero le cose, che cosa è accaduto davvero alla sua amata nonna. Oggi la notizia della morte della nonna influcer ha fatto il giro del web. Ma Nicola vuole fare delle precisazioni, visto che i primi siti toscani che hanno dato la notizia, avevano anche parlato non solo di un malore, ma di una morte drammatica per la 91enne. Si era infatti detto che Giovanna era morta carbonizzata nel suo caminetto. Nicola quindi, ha fatto delle precisazioni spiegando che cosa è successo davvero alla sua nonnina influencer.

Nonna Giovanna è morta ma Nicola spiega che cosa è successo davvero

Postando una foto divertente in compagnia della sua amata nonna Giovanna, Nicola ha spiegato che cosa è successo davvero: “Come avrete letto da pagine e giornali, nonna purtroppo ieri sera, se n’è andata. Avrei voluto iniziare il post con leggerezza, qualità con cui nonna ha sempre vissuto, ma mi trovo costretto a precisare LE CAGATE scritte dai giornali: Nonna NON È MORTA CARBONIZZATA cadendo nel camino! .” E ancora: “Nonna non stava bene da un po’, stava lentamente regredendo sempre di più, nonostante facessimo sempre vedere il contrario, perché volevamo trasmettervi tranquillità, affetto, familiarità, ironia, e leggerezza. Negli ultimi giorni, era peggiorata, e se ne è andata a causa di un malore fatale, ma con serenità, seduta vicino al suo amato caminetto, ma non ci è finita dentro. Per un click in più, per un po’ di visibilità in più, i giornalisti hanno la licenza di scrivere quello che vogliono.”

Nicola ha anche aggiunto che non sarà un articolo di giornale a infangare la memoria di una persona. A dirla tutta però, se anche fosse morta cadendo nel caminetto, non ci sarebbe stato un ricordo infangato ma il racconto di una tragedia che sarebbe potuta accadere. Non è successo e Nicola ha fatto bene a fare le precisazioni del caso.

Poi un appello a tutte le persone che in questi anni hanno seguito nonna Giovanna: “Quello che vi chiedo, è di non essere tristi, di non essere disperati, di non guardare al futuro con angoscia. Nonna, non avrebbe voluto questo. Nonna, vorrebbe che voi continuiate a ridere di tutte le cazzate che diceva, e che dicevamo insieme. Vorrebbe che voi, viveste come lei vi ha insegnato: mangiando, bevendo, e mandando tutti a quel paese! Vi ringrazio, davvero, di cuore, per ogni messaggio di affetto. Ci sarà il tempo per parlare, il tempo per rispondervi, il tempo per ricominciare. Per chi volesse venire a salutarla, domani alle ORE 15, alla Chiesa di VISIGNANO, nel comune di CASCINA, in provincia di PISA, ci sarà il funerale. Mi raccomando, non venite con le lacrime agli occhi, perché sennò nonna vi tira il malocchio, come sempre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.