Raoul Bova parla della separazione, della presunta omosessualità e dei figli

Inevitabile che questo periodo per Raoul Bova sia davvero brutto. L’attore conferma la sua separazione dalla moglie Chiara Giordano e commenta che la loro è una crisi che va avanti da tre anni. Se Raoul Bova ha deciso di chiarire tutti i pettegolezzi che in queste settimane lo assillano è solo per il bene dei suoi figli. Al settimanale Vanity Fair parla anche della presunta omosessualità spiegando ciò che nessuno dovrebbe essere costretto a dire.

I suoi figli vanno a scuola come tutti ed è dai loro compagni di classe che ricevono le cattiverie peggiori. Raoul Bova e sua moglie sono preoccupati per i bambini, non hanno mai parlato del loro privato ma adesso lui sente il bisogno di proteggerli. Sono assediati dai fotografi e questo li spaventa. I loro amici in classe riportano ciò che ascoltano in casa ed è sulla bocca di tutti che Bova è un evasore, gay, forse malato ed anche pronto a divorziare dalla moglie.

Sulla crisi tra lui e Chiara Giordano non può mentire, racconta che crescendo sono cambiati entrambi ma in modo tale da non riuscire più a trovarsi. Era profondo il loro amore e in nome di quel sentimento hanno cercato in ogni modo di ricucire il rapporto. Ma adesso per rispetto a tanto amore si sono arresi separandosi di comune accordo, con grande dolore.

Raoul Bova è gay? Il bravissimo attore romano si trova costretto  a dovere rispondere a questa domanda: gli piacciono le donne e se fosse omosessuale non avrebbe problemi a dichiararlo, poi aggiunge perché farlo? Tanti suoi amici sono gay, nessuno deve dirlo quando si presenta, ma è per loro che trova squallidi questi pettegolezzi, come se si fosse colpevoli di qualcosa.

Chissà se finalmente cesseranno tutti i pettegolezzi sul suo conto, non per lui ma rispetto a due ragazzini che di certo stanno soffrendo più del necessario.

Le foto di Raoul Bova per la prima volta solo sul red carpet

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.