A Vieni da me Maria Teresa Ruta confessa il tentativo di stupro subito

A Vieni da me Maria Teresa Ruta confessa il tentativo di stupro subito . Ecco che cosa ha raccontato la signora della tv nello studio di Caterina Balivo

E’ stata una delle protagoniste assolute insieme a Patrizia Rossetti di Pechino Express 2018. E’ stata la vincitrice del reality di Rai 2 ma a quanto pare anche se la conosciamo da moltissimo, la signora della tv ha tanto da raccontare. E nella puntata di Vieni da me in onda oggi, 4 dicembre 2018, nel salotto di Caterina Balivo, Maria Teresa Ruta ha scelto di raccontare un doloroso episodio accaduto molti anni fa, quando era giovanissima. Un episodio che le ha cambiato la vita, segnandola per sempre in qualche modo. Oggi ne parla ancora con la voce rotta e non è facile per lei ricordare quel fatto. Era il 4 agosto 1977. “Quel giorno a Roma non c’era nessuno: fui aggredita in una stradina, mi strapparono i lobi delle orecchie, hanno provato a violentarmi ma mi difesi con le unghie e con i denti, poi è intervenuto qualcuno quando sono svenuta” queste le parole di Maria Teresa Ruta nel salotto di Rai 1. Una confessione davvero molto forte che ha lasciato la stessa Caterina Balivo senza parole.

La conduttrice spiega che il tutto era iniziato probabilmente come un tentativo di furto poi, quando gli aggressori si sono resi conto che era una bella ragazza, hanno anche provato a violentarla. Nonostante sono passati tanti anni da quel giorno, ancora oggi per la Ruta parlare di quel fatto non è per nulla semplice.

MARIA TERESA RUTA A VIENI DA ME RACCONTA IL TENTATIVO DI STUPRO SUBITO QUANDO ERA MOLTO GIOVANE (VIDEO)

Ecco il video 

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

“Quel giorno a Roma non c’era nessuno: fui aggredita in una stradina”. @mariateresaruta ha ricordato l’episodio di tentata violenza #VieniDaMe @caterinabalivo

Un post condiviso da Vieni da me (@vienidamerai) in data:

La Ruta prova anche a immaginare che cosa sarebbe successo se le cose fossero andate nel peggiore dei modi. “Se l’avessi detto a mia madre mi avrebbe detto tu non vai più a Roma e allora non l’ho detto a nessuno. Mi ha aiutato il lavoro. “

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.