Elena Santarelli sbotta contro le ennesime critiche: troppo magra, troppo esibizionista (Foto)


Santarelli critiche

Nuovi attacchi nei confronti di Elena Santarelli e la showgirl che a volte finge di non leggere mantenendo la calma, altre risponde con gran pazienza ma in modo sempre più duro, questa volta è scoppiata chiedendo a una follower di stare zitta, dicendo ad altri ciò che pensano tutti, che sono dei veri maleducati. Uno sfogo duro quello di Elena che per l’ennesima volta si sente ripetere che è troppo magra e non dovrebbe condividere le sue foto in costume sui social perché non sono un buon esempio. Inoltre, c’è chi continua a criticarla perché si sarebbe messa troppo in mostra nonostante la malattia del figlio. Sappiamo tutti quanto la Santarelli abbia combattuto la battaglia con suo figlio e la sua famiglia non solo da mamma ma come personaggio famoso, mettendoci la faccia, spendendosi per la ricerca, aiutando gli altri perché consapevole di essere più fortunata di altri genitori.

ELENA SANTARELLI SUBISCE ALTRE ACCUSE MA SONO TUTTE ASSURDE

Dinanzi all’ignoranza di chi non conosce la verità o finge di conoscerla Elena non può restare in silenzio e se ormai non risponde più sui chili che ha perso e che non riesce a recuperare, non le manda a dire a chi non sa davvero di che parla: “Sei povera di contenuti, informati prima di parlare. Leggo solo cav*late da bar, paragoni la vita di una persona a quella di una persona non famosa con problemi. Ma tu lo sai tutto quello che ho fatto io per gli altri e per la Heal Onlus?” la risposta della showgirl che ha anche aggiunto altro.


Lo sai che quando vado in ospedale non per mio figlio non mi metto a fare stories? Chiama il presidente di Heal e fatti dire quello che faccio e poi torna e chiedi scusa, oppure fai come me che uso la faccia per aiutare la ricerca. Devi stare zitta. Mi avete rotto le scatole. Maleducati!”.


Ultime Notizie Flash su Instagram

Leggi altri articoli di Bellezze VIP

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close