Panico per Michelle Hunziker, sua figlia vuole morire per incontrare Dio (Foto)


Mattinata a dir poco impegnativa per Michelle Hunziker che con le sue bambine ha dovuto affrontare temi esistenziali e in particolare la figlia più piccola, Celeste, alla fine del percorso in auto le ha detto che vuole morire per conoscere Dio (foto). Nel salone di Roberto Faruggia la splendida Michelle Hunziker ha raccontato cosa è accaduto poche ore prima con le sue due figlie. Mentre lei guidava loro chiedevano “Cos’è l’eternità, quando possono conoscere Dio, quando è nato Dio, quanto ci ha messo Mosè a portare il popolo ebreo nel deserto”. Domande di un certo spessore, risposte difficili da dare a un adulto, ma a un bambino molto di più. Si sarà magari preoccupata anche di più la Hunziker quando giunte a destinazione la piccola Cece le ha detto “Mamma allora io voglio morire perché voglio conoscere Dio”. La splendida mamma svizzera ha provato come fanno tutte le mamme a dare tutte le risposte giuste ma i bambini sono davvero imprevedibili e il racconto di Michelle è finito sui social.

MICHELLE HUNZIKER RACCONTA DI SUA FIGLIA CECE E DIO

“No, amore devi vivere bene questa vita sulla terra” ha risposta alla sua piccolina che questa mattina l’ha sorpresa. Subito dopo voglia di coccole e relax per la conduttrice e showgirl. Tra un trattamento e l’altro ai capelli ha confidato: “Ragazzi ho un problema, le bambine hanno iniziato a farmi domande esistenziali” per poi concludere con il ragionamento di Cece.


La piccola dopo tutte le risposte della sua mamma ha pensato che se poi Dio le può dare tutte le risposte giuste alle sue domande è meglio morire. La Hunziker ha bisogno di un aiutino per le risposte alle sue bimbe? Magari questa sera ci penserà Tomaso Trussardi a sciogliere tutti i dubbi. Di certo hanno due figlie deliziose.


Leggi altri articoli di Bellezze VIP

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close