Samantha De Grenet in attesa di un’altra operazione: “Mi sono fatta veramente male” (Foto)

Con un po’ di ironia e tanta forza ma anche con la serenità di sempre Samantha De Grenet confida: “Mi sono fatta male veramente” aggiungendo che dovrà fare un’operazione a settembre (foto). Cosa è accaduto alla splendida De Grenet? Niente di grave, non dopo il periodo che ha dovuto superare di recente. Epicondilite, questa la diagnosi, ovvero il gomito del tennista per i meno esperti in termini medici. Un edema, una forte infiammazione e la lesione del tendine, Samantha De Grenet aveva capito che il dolore al gomito non era normale. Resta positiva, non ha alcuna intenzione di fermarsi ma dovrà attendere settembre per l’intervento. Intanto farà alcune terapie e salverà la sua estate che già non è normale e del tutto serena per nessuno.

SAMANTHA DE GRENET SI E’ FATTA MALE MA UN INFORTUNIO NON LA FERMA

“E’ ufficiale! Mi sono fatta veramente male: epicondilite, edema, forte infiammazione e lesione del tendine…ora qualche terapia per arrivare a settembre e non rovinarmi un’ estate già tanto anomala…poi si interverrà!! Ma sempre avanti e sempre positive!!!Non mi ferma nessuno!” e non si ferma di certo, il post con cui avvisa tutti del l’infortunio prosegue subito con una pubblicità, la collana che ha disegnato lei, bellissima.

Immediati i commenti di fan e amici, non mancano le colleghe come Adriana Volpe preoccupata e dispiaciuta per lei. Un po’ di attenzione questa estate e poi a settembre risolverà tutto con un’operazione ma intanto l’attende l’estate.

Il tempo per lei sembra non passare mai, è l’eterna ragazzina che però non nasconde le difficoltà. Di recente ha raccontato la sua battaglia contro il cancro dopo avere scoperto un nodulo al seno, la paura, il desiderio di proteggere chi ama, il crollo inevitabile e poi la forza necessaria per uscirne e confidare tutto.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.