La dieta di Platinette: “Compro ma non mangio tutto”

Platinette da un po’ di tempo ha trovato la sua dieta ma soprattutto il modo giusto non solo per dimagrire davvero ma, come dice lui, per sopravvivere a se stesso. Ha deciso di vivere nel modo migliore e non come in passato. Mauro Coruzzi adesso è molto dimagrito ma fino a poco tempo fa venti metri a piedi lo stancavano subito e tanto e il massimo che poteva fare era lavorare seduto. Ha iniziato un percorso importante e alla fine è riuscire a perdere tanto peso. E’ a I Lunatici su Radio 2 che Platinette ha raccontato la sua dieta, le sue scelte, il modo perfetto per lui per dimagrire. Certo adora sempre il cibo che non fa benissimo, ancora chiama il servizio del cibo a domicilio, chi è disponibili 24 ore su 24, e compra un bel po’ di cose che chi è a dieta non dovrebbe mangiare. Spiega cosa è cambiato. E’ soprattutto con l’inizio della pandemia che ha deciso di mangiare meglio. Così ha fatto una serie di operazioni ma dal punto di vista psicoanalitico.

PLATINETTE HA PENSATO AGLI ANNI CHE AVEVA DA VIVERE

Ha 65 anni e non è mai troppo tardi per amarsi. “Ho pensato che gli anni che mi rimangono da vivere possono essere migliori se posso lavorare, vivere, camminare venti metri senza fermarmi con il fiatone. La spinta è stata dettata da un senso di sopravvivenza. Col corpo che avevo prima non potevo permettermi di fare più niente, se non stare su una sedia o al computer e magari farmi alimentare da un sondino”.

Quindi, cosa fa Platinette? “Compro ma non mangio tutto. E non posso mangiarlo il giorno dopo. Ingerisco meno calorie. Anche se amo ancora il cibo spazzatura, così come amo, senza controllo, le prelibatezze della mia terra”. Adora sempre culatello, tortelli e tanto altro ma mangia porzioni decenti. 

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.