Valeria Graci ha l’otosclerosi, un problema arrivato dopo il parto

Valeria Graci confida che ha l'otosclerosi e problemi alla tiroide
valeria graci orecchie

E’ al settimanale Oggi che Valeria Graci confida alcuni problemi di salute, spiega che ha l’otosclerosi, scoperta dopo il parto, così come i problemi alla tiroide. Sta per debuttare in Citofonare su Rai 2 e l’abbiamo vista a Nudi per la vita, come sempre con tutto il suo talento, la sua simpatia e i suoi messaggi positivi. Valeria Graci continua sulla stessa linea e alla rivista svela altro della sua vita, dei suoi problemi personali. Tutto è iniziato 11 anni fa, dopo il parto, subito dopo. La comica milanese ricorda che era dimagrita, era stressata, che tremava, non stava bene ma non capiva l’origine dei suoi malesseri. Poi la diagnosi, un malfunzionamento alla tiroide, finalmente la cura ma i problemi non erano finiti.

Valeria Graci: “Ho le protesi alle orecchie”

La cura fatta con un farmaco tossico l’ha trasformata fisicamente, da molto magra ha preso chili: “Sono stata disarmonica per un po’ di tempo”. Non a caso questa estate ha mostrato il suo corpo in bikini contro le influencer che aggiungono filtri e badano ad ogni imperfezione per apparire. E’ ben più importante essere in salute, stare bene.

Scoperto il problema alla tiroide la Graci ha dovuto affrontare anche altro ed è arrivata la diagnosi di otosclerosi, in disturbo ereditario dell’udito. Porta un apparecchio, scherza anche su questo, dice che porta le protesi alle orecchie invece che dove le portano altre.

“Sono consapevole di quello che sono, della mia età, della mia fisicità. Ci ho lavorato e ho fatto analisi. I social ormai sono fuori controllo perché siamo abituati ai filtri, invece, la gente ha bisogno di verità. La vita vera è un’altra cosa e per me è accompagnare mio padre in ospedale, organizzare il calcio per mio figlio, fare la voltura delle bollette, guardare in dispensa quanta roba c’è da comprare”.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.