Elisa Isoardi: “Ero piena di sogni e ambizioni”

Elisa Isoardi sta bene da sola, lo confessa a Gente ma aggiunge che era piena di sogni e ambizioni
Elisa Isoardi gente

Elisa Isoardi è tra le pagine della rivista Gente, fa un bilancio della sua vita, lo scorso dicembre ha compiuto 40 anni. Vedere quel 4 un po’ la spaventa ma anche se oggi è da sola dice di star bene. Affronta più punti della sua vita, Elisa Isoardi ammette che era piena di sogni e di emozioni, oggi ha una consapevolezza diversa. Si sente su un punto più alto, da 40enne le sembra di aver fatto un balzo e può osservare bene la vita che ha vissuto, i suoi 40 anni. Non vorrebbe mai tornare indietro, il percorso che ha fatto le piace. Elisa Isoardi risponde a chi le chiede se è single e se senza essere diventata mamma sta bene.

Elisa Isoardi l’intervista su Gente

“È una posizione di privilegio che mi permette di proiettare lo sguardo in avanti. Per crescere, migliorare e proseguire il mio cammino con slancio, senza fermarmi. È un’età importante e ammetto che vedere quel quattro mi fa un certo effetto – ammette – Ma se mi proponessero di tornare indietro, magari a vent’anni, direi senza esitazioni “no, grazie” ne è certa ma ricorda com’era Elisa a 20 anni.

 “A vent’anni ero piena di sogni e ambizioni, mi buttavo nelle cose alle quali credevo con slancio misto a sana incoscienza. Volevo essere ma non potevo essere, perché ero troppo giovane e acerba di esperienze – ricorda – Ero arrivata a Roma dalle montagne piemontesi alla conquista di qualcosa che nemmeno sapevo. Ora ho capito che la grande conquista fatta in questi anni sono stata io”.

Oggi si sente grande, matura: “Sento di avere più consapevolezza, più solidità e, forte dell’esperienza maturata nel lavoro, penso di avere acquisito credibilità”.

L’ha domanda su un figlio l’ha sentita così tante vote: “Ho sempre pensato che i figli non devono capitare per caso, non si devono fare per appagare il proprio egoismo ma serve un senso d’amore, di prospettiva e di famiglia. Mettere al mondo un figlio è una scelta di puro altruismo, devi dargli calore e un equilibrio. E questo equilibrio dovrebbe essere garantito dalla somma di due persone innamorate”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.