Stasera La mafia uccide solo d’estate: un mancato matrimonio e un arresto

Si entra nel vivo della trama della serie La mafia uccide solo d’estate con un vero e proprio colpo di scena. Cosa succderà nei due episodi in onda oggi 13 dicembre 2016? Lo scopriamo con le anticipazioni che ci svelano quello che sta per accadere! L’appuntamento con la serie di Rai1 è per stasera ma noi scopriamo quello che succederà con le nostre anticipazioni, eccole per voi.

LA MAFIA UCCIDE SOLO D’ESTATE ANTICIPAZIONI: LA TRAMA DELLA PUNTATA IN ONDA OGGI 13 DICEMBRE 2016

Nel primo episodio mentre Massimo e Patrizia si dedicano ai preparativi per il matrimonio, Pia cerca di capire perché alla fine non è entrata di ruolo e scopre, grazie ad Ayala, che la graduatoria di accesso alle assegnazioni in realtà è truccata. Vincendo a fatica le sue ritrosie Lorenzo chiede aiuto a Massimo per far avere giustizia alla moglie. Nessuno riesce a credere che alla fine Massimo si possa sposare e infatti questo matrimonio non si farà…
Nel secondo episodio Massimo è finito in carcere perché la persona a cui ha chiesto ‘un favore’ per aiutare sua sorella Pia era in realtà sotto inchiesta. In carcere stringe un rapporto privilegiato con uno dei boss più temuti e stimati di Palermo: Tommaso Buscetta, che si scopre vecchia conoscenza di Pia. Quando la donna infatti va in carcere a trovare suo fratello, Buscetta la riconosce e ricorda di un  loro amore giovanile confessando di non averla mai dimenticata. Pia racconta anche a suo marito questo fatto, e l’uomo resta chiaramente senza parole… Grazie a “Don Masino”, Massimo ottiene l’autorizzazione a sposarsi in carcere con Patrizia, ma Lorenzo non ne vuole sapere di partecipare alla cerimonia. Lo fa solo per amore di Pia. Lorenzo infatti ha capito quello che sta succedendo e vorrebbe restare fuori da questa vicenda ma alla fine cambia idea…

Tutto questo e molto altro nella puntata de La mafia uccide solo d’estate in onda oggi su Rai1. 

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.