La porta Rossa 2: trama completa dodici episodi seconda stagione


Abbiamo pensato di fare per La porta Rossa 2 quello che generalmente facciamo con le serie di Netflix, raccontarvi, in un solo articolo, tutto quello che succede nella stagione in onda su Rai 2 da febbraio 2019. Lo faremo quindi scrivendo per voi la trama completa dei dodici episodi che compongono questa seconda stagione. La porta rossa 2 va in onda in prima serata al mercoledì con due episodi in prime time, le puntate quindi saranno 6. Al momento è andata in onda solo la prima puntata e noi quindi vogliamo raccontarvi quello che è successo. Continueremo poi ad aggiornare il nostro articolo con la trama completa dei prossimi episodi per scoprire insieme a voi i misteri di questa seconda stagione della fiction di Rai 2 con Lino Guanciale nei panni di Leonardo Cagliostro. Quali sono i misteri di questa seconda stagione? Lo scopriremo di settimana in settimana! Iniziamo dalla prima puntata!

LA PORTA ROSSA 2 TRAMA COMPLETA DODICI EPISODI SECONDA STAGIONE: ECCO TUTTO QUELLO CHE SUCCEDE

Il 13 febbraio 2019 è andata in onda la prima puntata de La porta Rossa 2 che, vi ricordiamo, potrà essere seguita anche in streaming in diretta sul sito ufficiale della Rai. E per chi si fosse perso i primi due episodi, troverete sempre in streaming, sia il primo che il secondo episodio della serie.

La serie tv con Lino Guanciale ha ritrovato anche in questa seconda stagione, una buona platea di pubblico con una media superiore ai 3 milioni di spettatori.

LA PORTA ROSSA 2 TRAMA COMPLETA DEL PRIMO EPISODIO 

Rimasto nel mondo dei vivi, Cagliostro tiene d’occhio Jonas, l’uomo che si è risvegliato dal coma dopo trent’anni. Cagliostro assiste al parto di sua moglie Anna, ma la gioia per la nascita è spezzata da una visione sulla figlia

La porta Rossa 2 riassunto completo episodio 2×01– Leonardo Cagliostro è rimasto nel mondo dei vivi. Ha infatti avuto una visione e ha capito che non può lasciare la sua famiglia. Anna e la piccola avranno bisogno di lui. 

L’episodio inizia con Vanessa che, in una serata di pioggia battente, getta un sacchetto nel mare. Cagliostro vede tutto. Poi veniamo catapultati 12 ore prima. E’ mattina e Anna si sveglia dopo aver sognato di passare del tempo con Leo. Ma è solo una illusione. Leo infatti ha deciso di non farsi sentire da sua moglie, sperando che lei possa andare avanti. 

Sempre nella stessa mattinata Jonas si è svegliato. Adesso che è uscito dal coma, non sente più Cagliostro. Ad aspettarlo fuori dall’ospedale c’è una sua amica Silvia che lo porta in una casa molto bella. Non sappiamo che legame ci fosse in passato tra di loro ma a quanto pare i due sono molto uniti visto che la donna decide di lasciargli una casa con tutti i comfort. Jonas viene convocato in commissariato per capire se ricorda qualcosa della sparatoria. Ma dice di non sapere nulla. Nel passato di Jonas c’è Rambelli ma per il momento non sappiamo che genere di rapporto ci fosse tra loro

Stella ha arrestato Brezigar ma il suo capo non vuole che venga trattenuto e quindi lo rilascia. Scopriamo invece che Vanessa sta affrontando un periodo difficile: da quando non sente più Cagliostro s è rinchiusa in casa e Filip passa molto tempo da solo. Anna arriva in commissariato ma viene subito accompagnata da Stella in ospedale: sta per nascere la sua bambina. Anna sembra avere una sorta di rifiuto per la piccola. Non la vuole allattare, non vuole abbracciarla. Sente ancora la mancanza di Leo. 

Filip invita Vanessa ad andare a suonare con i suoi amici in una ex fabbrica. La ragazza però resta in casa. Filip e i suoi amici vengono interrotti da Brezigar che li caccia in malo modo. Ne nasce una discussione. Uno dei ragazzi viene ferito, Filip viene umiliato. Esce con i suoi amici ma poi decide di tornare indietro. Entra nella stanza e trova il cadavere dell’uomo. Prima si è sentito uno sparo ma nessuno ha visto chi lo ha ucciso. Nel frattempo Cagliostro ha avuto una visione: la sua bambina rapita e portata in una fabbrica. Ed è la stessa in cui lo spacciatore è stato ucciso. Cagliostro vede quindi il ragazzo con le mani sporche di sangue e decide di raccontare tutto a Vanessa. La ragazza intanto arriva in soccorso di Filip che le ha raccontato quello che è accaduto dicendole di non esser stato lui a uccidere lo spacciatore. 

Vanessa chiama la polizia ma lo fa con le mani sporche di sangue e lascia tutto sulla cabina telefonica. Sulla scena del crimine arrivano anche Paoletto, che adesso  è stato promosso, e Jamonte, il nuovo vice questore. Vengono raccolte le prime prove e Paoletto scopre chi sono i ragazzi che hanno fatto i murales nella stanza in cui è stato ucciso lo spacciatore. 

Cagliostro intanto si fa rivedere da Vanessa e le racconta della sua visione chiedendo ancora una volta il suo aiuto. 

LA PORTA ROSSA 2 TRAMA COMPLETA DEL SECONDO EPISODIO 

Benché in collera con Cagliostro, che le aveva fatto credere di aver varcato definitivamente la porta rossa, Vanessa ammette di sentirsi felice solo quando c’è lui. Tra loro nasce quindi una nuova alleanza per scoprire cosa hanno in comune l’omicidio nell’ex fabbrica, in cui è coinvolto Filip, con la minaccia che incombe sulla figlia di Cagliostro.

La porta rossa 2 riassunto completo episodio 2×02-Stella ha raccolto delle prove e ha capito che a telefonare in commissariato potrebbe esser stata Vanessa ma non dice nulla a Paoletto. Anna decide di tornare a casa non vuole stare in ospedale. 

Vanessa decide di aiutare Leonardo. Lui le racconta della visione e anche del libro rosso del conte Cagliostro, che ha visto. Lo stesso libro comparirà in un secondo momento. 

Paoletto fa le sue indagini e riesce a trovare i ragazzi che hanno suonato in fabbrica la sera in cui lo spacciatore è stato ucciso. Dall’analisi dei tabulati telefonici emerge che Filip aveva avuto dei contatti con l’uomo. Filip, tornato a casa, non dice nulla a Vanessa e getta via un oggetto nel mare. Cagliostro vede tutto e lo racconta a Vanessa. La ragazza lo recupera e trova dentro della droga che poi butta a sua volta in mare

Jonas cerca di vivere nel presente ma per lui non è facile. Quando incontra la psicologa che deve seguirlo le parla di vendetta ma nessuno al momento sa per chi e per cosa. Vanessa scopre che Anna e Leo hanno deciso di chiamare la piccola come lei e capisce quanto il poliziotto le voglia bene. 

Rambelli è in carcere ma ha deciso di elaborare un piano: darà la colpa per l’omicidio di Leo ad Anna e Piras

In commissariato ancora pochi conoscono bene Jamonte. L’uomo riceve una telefonata tramite la quale sua moglie lo informa della scomparsa di Erika. Poco dopo la ragazza arriva in commissariato e Jamonte, con modi violenti, la fa entrare nel suo studio. 

E’ il giorno del processo, Anna decide di partecipare e si siede in aula al fianco di Piras. Rambelli dice di voler fare delle dichiarazioni spontanee e in una sorta di offensiva punta il dito contro Anna e Piras, dicendo che sono stati loro a uccidere Leo per proteggere la relazione che avevano. In aula c’è anche Jonas. 

LA PORTA ROSSA 2 LA TRAMA COMPLETA DEL TERZO EPISODIO ( in onda il 20 febbraio 2019) 

Tra gli effetti personali di Brezigar, lo spacciatore ritrovato morto, manca un quaderno che l’ispettrice Stella Mariani gli aveva visto addosso. A ritrovarlo è Vanessa, a casa di Filip. Sfogliandolo, la ragazza scopre che tra i nomi di quanti dovevano soldi al pusher c’è anche quello di Emin Vesna, il padre di Filip. Qual è il legame tra Filip, suo padre e la vittima? Nel quaderno è anche riportato il titolo del libro sul Conte Cagliostro, lo stesso libro apparso a Cagliostro nella visione in cui sua figlia è in pericolo.

La porta rossa 2 riassunto completo episodio 2×03-Vanessa viene mandata da Leo a casa di Filip prima che la polizia possa trovare il famoso quaderno. Il ragazzo lo ha preso per un semplice motivo: scopriamo che stava proteggendo suo padre. L’uomo si era indebitato con lo spacciatore e Filip, per aiutarlo, ha accettato di fare il corriere della droga per Brezigar, per questo lo conosceva e per questo risultavano tutte le telefonate. Quindi il debito è stato cancellato. Il padre di Filip non sapeva nulla e resta colpito dal gesto che il giovane ha fatto. Vanessa trova quindi il libretto ma c’è anche qualcun altro che cerca quello e non solo…

Filip e Vanessa provano a fare pace ma il ragazzo si arrabbia moltissimo quando scopre che lei ha di nuovo le visioni e non gli ha detto nulla di Cagliostro. Filip in ogni caso ascolta il consiglio di Leo e porta alla polizia il libretto. 

Paoletto decide di dare alla sua amica giornalista le immagini del libretto in modo che ne possa fare un articolo interessante per smuovere le acque. Ma l’editore della Gazzetta di Triste non prende bene questo interessamento al caso e invita il direttore del giornale a tornare a occuparsi del processo a Rambelli. In aula intanto le cose si fanno complicate: non si può stabilire infatti se a sparare contro Anna sia stato Rambelli e la difesa mette insieme una vittoria dopo l’altra. 

Jacomonte ha dei seri problemi con sua figlia che è scappata di casa ed è arrivata a Trieste. La ragazza chiede aiuto per una persona che si trova in carcere che ha tentato di togliersi la vita. Suo padre le spiega che non può fare nulla. 

Anna sospetta che Piras e suo padre le stiano nascondendo qualcosa ma Antonio le fa capire che vorrebbe solo stare al suo fianco. I due alla fine fanno l’amore. Il giorno dopo Anna chiede tempo per metabolizzare. 

Filip intanto viene trattenuto in prigione. Parlando con la psicologa Jonas dice di ricordare chi gli ha sparato e parla di Rambelli. Nei suoi pensieri c’è solo una cosa: la vendetta. Anche per questo non si perdere una udienza. Al processo contro Rambelli succede un casino perchè Paoletto mette in mezzo Vanessa e dice anche che la Mayer gli aveva chiesto di non fare il suo nome. Vanessa viene quindi convocata per testimoniare. 

LA PORTA ROSSA TRAMA COMPLETA DEL QUARTO EPISODIO 

L’autopsia esclude che a uccidere Brezigar sia stato Filip, che viene quindi scagionato. Il ragazzo si riconcilia con Vanessa, ma la loro tranquillità dura poco: Vanessa deve testimoniare al processo sulla morte di Cagliostro. La ragazza è in grande difficoltà: incalzata dall’avvocato di Rambelli, confessa di vedere Cagliostro, di parlare con lui e con i morti, perdendo così ogni credibilità come testimone. Derisa da tutti, Vanessa si allontana e si accorge di provare un sentimento profondo per l’uomo che le appare in visione.

La porta rossa 2 riassunto completo episodio 2 x04-La Mariani riesce a dimostrare che Filip non avrebbe avuto il tempo materiale per uccidere lo spacciatore, anche i tabulati lo dimostrano. Il ragazzo viene quindi rilasciato. Lui e Vanessa fanno pace ma ella vita di Filip succedono anche altre cose. Una sera in cui decide di andare a pesca con suo padre, viene invece malmenato da un uomo che sta cercando il famoso libro del conte Cagliostro ma lui non ce l’ha…Paoletto raccoglie la sua testimonianza…

E’ il giorno della testimonianza in aula di Vanessa. La ragazza ha studiato insieme a Cagliostro quello che dovrebbe dire per rispondere alle domande dei giudici ma una volta arrivata in aula inizia a perdere la testa. Lei vuole raccontare solo la verità e per questo, quando le si chiede chi sia stato a dirle tutto, dice che è stato Leo. Dice di parlare con i morti. In aula scoppiano le risate e ancora una volta Vanessa viene presa in giro. Neppure Filip la capisce, l’accusa di essersi innamorata di Cagliostro. Vanessa è di nuovo sola.

Nel frattempo Leo decide di seguire suo suocero dopo aver capito che sta nascondendo qualcosa. Ma scopre una cosa che non si aspettava: il padre di Anna ha un’amante e questa amante è la madre di Raffaele Gherardi. Per la prima volta sentiamo anche parlare di una confraternita e di qualcosa di molto pericoloso che nessuno deve scoprire. Il tempo passa e Leo non sa chi vuole rapire la sua bambina. Anna e Piras hanno uno scontro: Antonio le dice che sarebbe meglio non vedersi per qualche tempo. Non sanno però che qualcuno li ha già fotografati mentre si davano un bacio in pubblico. 

Cagliostro scopre che la madre di Raffaele viene minacciata ma non riesce a capire da chi. Il padre di Anna le dice che al processo si è parlato di suo figlio. Lei decide di chiamare un uomo, forse il direttore di una banca, al quale chiede i famosi 500 mila euro di cui avevano già parlato.

Alla fine di questo quarto episodio, Vanessa viene rapita: probabilmente è stata presa proprio da uno degli uomini che lavorano con la mamma di Raffaele. La donna vuole sapere se Vanessa la può aiutare con suo figlio morto? La Mariani porta una rosa rossa sulla tomba di Daria. 

LA PORTA ROSSA 2 LA TRAMA COMPLETA DEL QUINTO EPISODIO ( in onda su Rai 2 il 27 febbraio 2019)

La notizia che Vanessa, al processo sulla morte di Cagliostro, ha dichiarato di parlare con i morti fa il giro della città. La Durante la fa prelevare affinché la faccia parlare col suo defunto figlio Raffaele, con il quale Vanessa ha avuto una breve storia. Su richiesta di Cagliostro, che vuole scoprire qualcosa in più sulla pericolosa confraternita di cui la Durante ha parlato al padre di Anna, Vanessa inscena una finta seduta spiritica e riesce a farsi dire qualcosa sulla Fenice

La porta rossa 2 riassunto completo episodio 2×05-Vanessa è stata sequestrata da Patrizia, la madre di Raffaele che vuole parlare con suo figlio. La ragazza torna poi a casa e racconta tutto a Cagliostro. Leonardo inizia a credere che forse, se Vanessa fingesse di parlare con i morti, potrebbe scoprire qualcosa dalla donna. E così alla fine Vanessa accetta di fare una sorta di seduta e di fingere di parlare con Raffaele. Ma la donna rivela durante questa seduta pochi indizi utili per le indagini di Cagliostro. Fa due nomi, due persone che a quanto pare sono morte e parla di bambini, forse di un traffico di bambini? 

Nel frattempo Paoletto scopre che la macchina dell’autista di Patrizia era vicina alla rimessa delle barche quando Filip è stato aggredito ma non può fermare l’uomo perchè la contessa lo difende. Vanessa cerca di scoprire chi sono le persone citate dalla Durante e scopre che c’è anche un’altra persona che sta cercando queste prove. Si tratta di Lucia, la giornalista che segue il processo ma che ha anche scritto un articolo sulla morte dello spacciatore. Diego e la Mariani litigano: lui è convinto che sia stata lei a permettere che sua moglie si uccidesse. 

Anna decide di parlare con Jacomonte dopo tutto quello che le sta succedendo, vede in lui una sorta di spalla. Al processo Anna ha cercato di smentire le accuse, ha cercato di raccontare quello che è successo davvero a Leo puntando il dito contro Rambelli. Ma ha anche detto che amava e amerà per sempre Leo, parole che hanno turbato Piras. 

Il barista che lavora con la mamma di Vanessa le dice che anche lui vede gli angeli, che anche lui può parlare con i morti, lei però non vuole crederci. Ma quando il ragazzo le parla della porta rossa, allora inizia a fidarsi di lui. Il ragazzo le spiega anche come chiamare gli angeli quando si ha bisogno di parlare con loro…

La Mariani ha deciso di chiedere il trasferimento, Paoletto finge di essere contento e poi va da Lucia per fare l’amore con lei. La giornalista gli ricorda il loro patto: non si deve innamorare di lei. 

LA PORTA ROSSA 2 LA TRAMA COMPLETA DEL SESTO EPISODIO ( in onda su Rai 2 il 27 febbraio 2019)

Cagliostro scopre che Lucia non è coinvolta nella Fenice, ma sta indagando sulla misteriosa confraternita e i suoi componenti. Tra questi per la giornalista potrebbe esserci Silvestrin, l’editore del giornale per cui lavora. Per raccogliere prove, Lucia segue l’uomo nella Grotta Gigante. Cagliostro realizza che si tratta di una trappola e che la ragazza è in serio pericolo.

La porta rossa 2 riassunto completo episodio 2×06-Cagliostro inizia a seguire Lucia e scopre molto cose. Scopre che in casa ha una scatola con tante cose che riguardano questa associazione e in un primo momento crede che sia coinvolta in questa vicenda. Dopo averla pedinata inizia a pensare che sia lei la persona che ricatta tutti. Lucia infatti ha messo una cimice nella macchina del direttore del suo giornale, convinta che lui faccia parte delle persone ai vertici di questa associazione. 

Il processo continua e tocca a Piras testimoniare. Lucia è in aula e ascolta quello che sta accadendo ma non solo. La giornalista ascolta anche con la cimice quello che succede nella macchina del direttore. 

In aula Piras cerca di difendersi dicendo quello che sa, dicendo che ha fotografato Cagliostro solo perchè voleva punirlo per i suoi atteggiamenti. Poi però vengono mostrare in aula delle foto di Anna, pare che lui gliele facesse di nascosto. Nel frattempo Cagliostro capisce che Laura sta dalla parte dei buoni, apparentemente, e la segue per capire che cosa sa…

Il vice questore ha trovato un biglietto sulla sua macchina, gli dicono che le perizie fatte sulla pistola sono state manomesse. Vengono fatti dei nuovi esami e si scopre che sull’arma ci sono le impronte di Piras, questo significa che Rambelli può essere scagionato? Di certo Piras non sarà più un testimone ma diventa imputato. Lucia, approfittando di questa pausa, con un teaser va ad aggredire il direttore ma non riesce a farsi dire i nomi delle persone della Fenice. Lui capisce tutto e organizza un piano, facendo credere alla donna, dopo aver trovato la cimice in macchina, che incontrerà gli altri membri dell’associazione quella stessa sera. 

Prima dell’appuntamento Lucia in casa sua registra una cassetta e parla della Fenice, di chi ne faceva parte. Ha scoperto tutto perchè tra le persone al vertice c’era il suo fratellastro che, stanco di tutto quello che aveva fatto, si era tolto la vita. Poi prima di andare all’appuntamento, chiama Paoletto che non capisce il pericolo. Lucia nella sua registrazione parla anche del famoso libro del conte Cagliostro, libro dove loro scrivevano tutto. La giornalista segue il suo direttore ma è una trappola. Cagliostro non può fare nulla perchè proprio nello stesso istante lo chiama Vanessa che è in pericolo. L’angelo che minaccia sua madre sta facendo del male a tutte e due. Leo salva Vanessa ma non vede che cosa è successo a Lucia. Il direttore della Gazzetta torna a casa e dice a suo padre che ha obbedito che ha fatto quello che “lui” ha chiesto. Ma chi è che comanda tutto? Lucia è stata uccisa…Leo chiede a Vanessa di chiamare Paoletto.Quando l’ispettore arriva sul posto in casa non c’è più nulla, hanno eliminato ogni traccia della Fenice.

Anna va da Piras e gli dice di stare insieme in questa battaglia per la verità. Antonio prima di vedere Anna aveva fatto una telefonata ma non sappiamo con chi stesse parlando: al telefono diceva di avere delle prove che avrebbero rovinato questa persona. Quando Anna va da Piras lui non le permette di entrare in casa: c’è insieme a lui una persona? Poco dopo, Piras viene ritrovato morto in casa. Pare si sia suicidato ma c’è anche un biglietto che mette nei guai Anna. Il vice questore va dalla Mayer che quando capisce come si stanno mettendo le cose, scappa, lasciando la sua bambina…

Silvia e Jonas parlano del loro passato ma lei non gli dice nulla del bambino. Jonas poi inizia a ricordare di Cagliostro e ne parla con la sua terapeuta. 

LA PORTA ROSSA 2 LA TRAMA COMPLETA  DEL SETTIMO EPISODIO ( in onda su Rai 2 il 6 marzo 2019)

Cagliostro è molto preoccupato: il tempo passa e lui non ha ancora capito chi rapirà la sua bambina, mettendola in pericolo. Per i giudici, il processo sulla morte di Cagliostro è irrimediabilmente inquinato e l’assoluzione di Rambelli è dovuta. Jamonte è invece sulle tracce di Anna, che continua abilmente a sfuggirgli. Ad aiutare la donna nella sua fuga è Stella, che le consegna una copia del biglietto scritto da Piras prima di morire.

La porta rossa 2 riassunto completo episodio 2×07-Anna cerca di capire chi ha ucciso Piras, è convinta che non si tratti di un suicidio ma deve scappare e chiede aiuto a Stella. La poliziotta però non può fare molto perchè Jamonte la pressa e sospetta di una possibile collaborazione con la Majer. Nel frattempo Leo cerca di capire dove sia stata portata Lucia, dopo il suo omicidio e continua le sue indagini sulla Fenice. Paoletto decide di parlare con Vanessa e chiede il suo aiuto: la ragazza le racconta tutto quello che sa sulla Fenice e su quelle che erano le indagini della giornalista. Paoletto non sa come Vanessa faccia a essere così informata ma si fida di lei e chiede a Stella di aiutarlo. I due capiscono che in questa vicenda ci sono coinvolte persone molto importanti, non a caso le immagini della Grotta nella giornata in cui Lucia è scomparsa, non sono disponibili. Anna prova a chiedere aiuto a don Giulio ma l’uomo non accetta. Nel frattempo Jonas continua a ricordare di aver parlato con Leo e vuole scoprire perchè era in contatto con lui. Rivive anche la scena in cui Rambelli lo ha ucciso e va in carcere a dirglielo. Silvia fa il doppio gioco. 

L’ombra di Eleonora torna a farle visita e ancora una volta si mostra aggressiva con lei. Leo capisce che deve fare in modo che l’uomo se ne vada per sempre. Lo deve affrontare, deve liberarsi dai sensi di colpa. E così alla fine la donna riesce a parlare con la sua ombra e la porta rossa si apre di nuovo. Vanessa è felicissima per l’aiuto che Leo le ha dato anche in questa circostanza. 

Jacomonte scopre qual era il covo dove Anna si nascondeva ma di lei non ci sono tracce. Anna ha chiesto aiuto alla moglie di Lorenzi che ha accettato di nasconderla in casa sua. Federico scopre quanto è accaduto nel locale ma Eleonora non gli dice la verità anche se il ragazzo capisce che non sono stati dei bulli…

Jonas, nel tentativo di capire chi sia Leo per lui, va da Vanessa. Ma la ragazza non lo può aiutare anche perchè neppure lei sa che genere di rapporto esista tra di loro. 

LA PORTA ROSSA 2 LA TRAMA COMPLETA  DELL’OTTAVO EPISODIO ( in onda su Rai 2 il 6 marzo 2019) 

L’autopsia sul corpo di Lucia conferma che la giornalista è morta alla Grotta Gigante, proprio come aveva rivelato Vanessa a Paoletto. Il poliziotto non riesce a credere che la ragazza sia davvero in contatto con Cagliostro. Jonas ricorda altri particolari dei suoi incontri con Cagliostro durante il coma. Ne parla prima con Silvia, la donna che gli è rimasta accanto in tutto questo tempo, poi con Rambelli che va a trovare in carcere.

La porta rossa 2 riassunto completo episodio 2 x08-Viene purtroppo ritrovato il cadavere di Lucia: la giornalista è stata uccisa. Paoletto la trova in mezzo a una balla di carta, sarebbe finita bruciata. Ma sembra non essere un caso il fatto che il cellulare della giornalista si sia accesso. Il poliziotto è sconvolto e Stella cerca di stargli vicino, tra i due c’è un riavvicinamento. Gli esami autoptici rivelano che Lucia è stata uccisa in un luogo diverso da quello del ritrovamento ( si tratta della Grotta) e che è stata strangolata con una corda di tipo navale. Nel frattempo Paoletto e Stella scoprono che Don Giulio, il prete che ha celebrato il funerale di Leo, era uno dei comandanti della Fenice, il mercantile sul quale stanno indagando. Prima di affrontare il prete, Paoletto fa capire al direttore della Gazzetta di Trieste che sa molto e che gli sta con il fiato sul collo. Poi va da Don Giulio e lo invita a raccontare tutto quello che sa. Ma il prete, almeno per il momento, preferisce tacere.

Anna organizza una messa in scena per allontanare tutti dal commissariato. Mentre i suoi colleghi sono fuori lei entra per prendere i documenti delle perizie sulle pistole e lascia anche un bigliettino per Jacomonte, per fargli capire che lei è innocente. 

Intanto Cagliostro scopre che nella sua visione non sente dei rumori simili a spari ma dei fuochi di artificio e pensa che la piccola potrebbe essere rapita a Ferragosto. Vanessa perde le qualificazioni e decide di incontrare Federico per provare ad ascoltare la sua storia. Il ragazzo le dice che convive con la sua ombra, la sua ex fidanzata, da quando hanno avuto un incidente. Erano legati alla stessa corda e sono precipitati. Lei è morta dopo due giorni di agonia nel burrone, lui si è salvato. Da quel giorno però i suoi sensi di colpa non permettono alla donna di andare via…

Jamonte, distrutto dopo le ricerche di Anna e amareggiato per i fallimenti, torna a casa ubriaco. Sua figlia gli aveva preparato la cena ma i due discutono e così l’uomo le rivela che è stato lui a far arrestare il suo fidanzato e che sono stati i suoi colleghi a mettergli la droga in macchina. La ragazza è sconvolta e minaccia di denunciare tutto. 

Nel frattempo arrivano delle clamorose novità dal processo: non ci sono prove sufficienti per la detenzione di Rambelli che quindi può tornare libero. La psicologa di Jonas va a parlare con Silvia e le rivela quello che è successo nella seduta.

Silvestrin fa mettere un necrologio sulla Gazzetta di Trieste per incontrare le altre persone della Fenice. Leo aspetta quindi questo appuntamento per scoprire chi ci sarà, mancano ancora due persone sconosciute all’appello. Anna intanto spia sua figlia: è al sicuro con la zia? Va avanti con le sue indagini per dimostrare che il perito che ha fatto la perizia sulla pistola è un corrotto. La moglie di Lorenzi la aiuta. 

Sul finale di puntata si vedono le varie persone leggere il necrologio. Tra queste c’è anche la zia di Vanessa? 

L’incontro con i membri della Fenice è per il 26 giugno. Cagliostro scopre che a Trieste i fuochi d’artificio non saranno a Ferragosto ma il 28 giugno per una festa. Mancano quindi solo tre giorni al possibile rapimento di sua figlia. 

LA PORTA ROSSA 2 TRAMA COMPLETA EPISODIO NOVE ( IN ONDA SU RAI 2 IL 13 MARZO 2019 )

Vanessa continua a frequentare Federico. Non essendo sicura che lui le dica la verità sui suoi poteri medianici, la ragazza evoca nuovamente Cagliostro. Ma questa volta la reazione del commissario è molto dura: stava seguendo alcuni membri della Fenice che si incontreranno a breve all’Opera. Dopo la lite con Vanessa, Cagliostro chiede aiuto a Eleonora, che riesce a entrare in teatro. I due scoprono così tutti i componenti della pericolosa confraternita.

La porta rossa 2 riassunto completo episodio 2×09– L’episodio si apre con un sogno fatto da Anna. La Mayer capisce che è arrivato il momento di agire: sua figlia non può stare da sola, deve trovare le prove che dimostrano che Piras è stato ucciso ma anche le prove per incastrare Rambelli. Paoletto e Stella parlano con Jamonte di tutto quello che hanno scoperto sulla Fenice. L’uomo vorrebbe indagare in questa direzione ma le prove sono troppo poche. I due quindi decidono di indagare scovando nel passato e trovano delle notizie relative a una rapina in banca che potrebbero avere un legame con la Fenice. 

Filip pensa che Federico voglia solo usare Vanessa e ne parla con lei. La ragazza non crede alle sue parole. Filip decide che indagherà sul conto del barista. Anna incontra suo padre per vedere la piccola. Jamonte lo sta seguendo e la trova ma lei riesce di nuovo a scappare. Anna chiede a suo padre di aiutarla, e gli parla del perito che ha fatto il secondo esame sulla pistola. Jamonte ha l’ennesima discussione con sua figlia. Leo intanto si prepara per la notte della Fenice a quanto pare l’incontro sarà a una prima teatrale. 

Vanessa decide di andare da Federico e scopre che vive in un camper. La ragazza poi chiama Leo che si arrabbia perchè sta perdendo le tracce degli uomini che segue. Federico parla con Vanessa e gli chiede perchè abbia evocato la sua ombra. Leo si arrabbia e va via. Leo quindi decide di chiudere aiuto a Eleonora: ha bisogno che sia lei ad andare in teatro per capire con chi si vedranno Silvestrin e gli altri. A grande sorpresa di tutti, Cagliostro riesce a capire chi c’è a capo della Fenice. Si tratta del pubblico Ministero che sta seguendo l’accusa per il processo contro Rambelli. Eleonora fa le foto per dimostrare che ci sono queste persone al centro dell’organizzazione. Anche Anna dopo aver visto l’intervista di suo padre in tv capisce chi c’è dietro la perizia manomessa. Leo scopre quindi che c’è qualcuno che ha trovato il libro del conte di Cagliostro e ha iniziato a minacciare i componenti dell’organizzazione. Patrizia scopre quindi che anche la giornalista è morta per questa causa. 

Stella e Paolotto si chiariscono e sembra che tra di loro ci sia una tregua. Anna cerca la figlia di Jamonte e le chiede di andare in teatro per cercarlo. Anna quindi lo incontra e gli parla dei suoi sospetti sul Pubblico ministero. Il poliziotto le promette che indagherà ma lei deve costituirsi. Anna quindi accetta di farlo. Eleonora intanto scopre che il compagno di sua sorella è proprio il pubblico ministero…

Leo intanto vede che don Giulio va via e capisce che forse potrebbe essere lui il ricattatore. Anna prima di andare in carcere saluta la piccola Vanessa. 

LA PORTA ROSSA 2 LA TRAMA COMPLETA DEL DECIMO EPISODIO  ( IN ONDA IL 13 MARZO 2019 SU RAI 2 )

Aiutata da Cagliostro, Eleonora affronta don Giulio e lo mette alle strette. Il prete confessa: la nave Fenice, di cui era capitano, svolgeva traffici illeciti. In uno di questi morì un gruppo di bambini destinati ad adozioni illegali; dopo molti anni qualcuno lo ha contattato, obbligandolo a ricattare tutti gli altri membri della confraternita.

La porta rossa 2 riassunto completo episodio 2×10– Leo chiede a Eleonora di andare da Don Giulio, lui probabilmente è il solo a sapere qualcosa. L’uomo non vuole parlare, ha paura ma ammettere di essere lui il ricattatore. Non lo sta facendo per i soldi ma lo sta facendo perchè minacciato. Leo capisce che dietro a tutta questa storia c’è Rambelli. Il prete conferma. 

Vanessa e Leo hanno una accesa discussione. Lei si sfoga. La ragazza gli parla del legame speciale che dovrebbero avere. Lui però pensa solo a sua figlia. Stella e Diego scoprono che nella rapina in banca, manca una denuncia, una cassetta di sicurezza. Lì ci sono le informazioni che cercano? Nel frattempo Rambelli viene lasciato libero. Appena torna a casa, va in camera da letto e apre il suo armadio. Scopriamo che dietro, c’è uno studio con diversi fascicoli. Anche Stella e Diego scoprono che c’è Alessi dietro tutto. Rambelli ha il libro del conte Cagliostro e lo nasconde. Suona poi qualcuno alla sua porta. Quando apre non vediamo chi sia entrato nell’appartamento ma è una persona che conosce, di cui si fida tanto da mettere via la pistola e offrigli da bere. Ma non fa in tempo a versare il liquore che questa persona lo spara uccidendolo. Leo arriva quando Rambelli è morto e vede la sua anima. Gli chiede perchè, gli chiede chi siano i suoi genitori ma Rambelli non risponde e oltrepassa la porta rossa. 

Nel frattempo Diego e Stella dicono a Jamonte quello che hanno scoperto. Tutti e tre vanno da Rambelli ma arrivano tardi. E’ morto. Fuori dalla casa di Rambelli vediamo Jonas con la pistola in macchina, sta piangendo. Jonas ricorda il suo passato: lui e Silvia progettavano una vita insieme. Rambelli gli propose un affare. Lui era un poliziotto, Jonas un meccanico. Accettò di svaligiare la cassetta di sicurezza ma poi provò a imbrogliare Rambelli che per vendicarsi lo uccise. Silvia era incinta. Mise al mondo suo figlio e lo diede in adozione. Quel figlio è Leo, e porta il cognome Cagliostro proprio perchè in quella cassetta di sicurezza non c’erano soldi, ma un libro. Rambelli all’inizio non ne conosceva il valore ma poi capì come usarlo…

Fili ha fatto delle ricerche su Federico e ha scoperto che ha dato una tesi di psicologia proprio sul rapporto tra la psiche e la convinzione di vedere i morti. Eleonora decide che indagherà. 

Stella e Diego passano del tempo insieme e si baciano. Lui però si tira subito indietro e le dice che non la potrà mai perdonare per quello che è successo a Daria. 

Jamonte fa visita ad Anna e insieme scoprono il legame che c’era tra Jonas e Rambelli. Silvia intanto al Tg sente la notizia dell’omicidio e sembra essere sorpresa per l’accaduto. Leo capisce finalmente tutto quello che è successo in passato e scopre che i suoi genitori sono Jonas e Silvia. Scopre quindi che Rambelli ha ucciso prima suo padre e poi lui…

La polizia va a casa di Jonas per cercare le prove del suo coinvolgimento nella morte di Rambelli…

LA PORTA ROSSA 2 TRAMA COMPLETA DELL’UNDICESIMO EPISODIO IN ONDA IL 20 MARZO 2019 SU RAI 2

La porta rossa 2 riassunto completo episodio 2×11– L’episodio inizia con una lettura di Anna in carcere. La donna continua a riflettere su tutto quello che le è successo begli ultimi mesi. Insieme a lei in carcere c’è anche Jonas. L’uomo viene interrogato dai colleghi di Cagliostro ma nega di aver sparato a Rambelli. Si potrà scoprire la verità con lo stub ed effettivamente sulle mani di Jonas non ci sono tracce di polvere da sparo, non è stato lui a uccidere Rambelli. Leo prova a mettersi in contatto con suo padre ma Jonas non sembra avere intenzione di parlare con lui. 

Eleonora scopre che Federico è persino andato nella clinica dove lei era ricoverata e che ha studiato il suo caso. Lei e Filip decidono di dire tutto a Vanessa e le danno appuntamento ai fuochi. Non sanno che la ragazza sta cercando le prove per capire cosa succederà alla figlia di Cagliostro. Leo invita Vanessa a stare lontana da lui ma la ragazza si mette in testa di fare di conto proprio. La zia di Vanessa consegna un regalo al procuratore Alessi e lui le dà le chiavi di casa e la invita a vivere insieme. Vanessa va da sua zia e lo scopre, ruba le chiavi di casa ed entra nell’abitazione. Cerca delle prove, cerca il libro. Ma Alessi rientra a casa perchè ha dimenticato le chiavi della macchina e trova la ragazza lì. Nel frattempo la serata dei fuochi si avvicina. Alessi chiama Silvestrin per dargli una mano. Paoletto e Stella vengono mandati a causa di Alessi per cercare delle prove ma non capiscono che Vanessa è in casa. Si scopre che l’arma usata per uccidere Rambelli è la stessa che è stata usata per lo spacciatore nella fabbrica. E Leo capisce che è anche la stessa arma usata da chi ha sparato a Jonas. Questo significa che non può esser stato Rambelli a sparare a Jonas…

Anna intanto dice a Jamonte che per andare avanti in queste indagini serve una persona che possa appoggiarli ma nessun magistrato vuole mettersi contro un procuratore della Repubblica. A questo punto la Mayer chiede a Marco di portarla in carcere. I due si baciano. 

Vanessa è da sola, con le mani e i piedi legati e invoca Cagliostro. Leo per prendere tempo le dà un taglierino e la chiude in camera ma le dice che deve andare da sua figlia perchè sta per essere rapita. Le dice anche che chiederà aiuto ma, quando va da Eleonora al bar non la trova. La donna infatti è in piazza insieme a Filip. Vanessa chiaramente non si è presentata all’appuntamento, i due continuano a cercarla ma non sanno che fine abbia fatto…Leo chiede a Vanessa di non invocarlo: deve salvare sua figlia. 

Succede qualcosa che nessuno si aspettava…La sorella di Anna ha portato Vanessa e i suoi bambini a vedere i fuochi ma distrae un attimo e qualcuno rapisce la bambina. Le forze dell’ordine vengono allertate. Jamonte riceve la chiamata e non porta Anna in carcere. Lei le dice che possono scoprire dove è la piccola ma devono chiedere aiuto a Vanessa. Quando arrivano a casa non la trovano. Nel frattempo Paoletto e Stella continuano a stare sotto casa di Alessi e vedono Silvestrin salire. 

Un flashback ci mostra quello che successe all’inizio della vicenda tra Jonas, Silvia e Rambelli. La ragazza tradì Jonas con Rambelli mentre i due preparavano il colpo. Rambelli pensando che Jonas lo avesse scoperto glielo disse al telefono e poi non trovandolo la sera della rapina lo disse anche a lei. Silvia, credendo che Jonas stesse partendo e volesse lasciarla sola, lo sparò. Rambelli ha sempre saputo tutto perchè la ragazza gli disse quello che aveva fatto. La donna pensa di poter avere la sua seconda possibilità per questo ha rapito la piccola Vanessa, sua nipote. 

Jonas ha capito che Silvia sta tramando qualcosa…

 

 

LA PORTA ROSSA 2 TRAMA COMPLETA DEL DODICESIMO EPISODIO: L’ULTIMA PUNTATA 

La porta rossa 2 riassunto completo episodio 2×12– Anna vuole a tutti i costi trovare Vanessa grande per capire dove sia sua figlia. Nel frattempo Vanessa prova a liberarsi ma non ci riesce. Leo capisce che deve andare presso l’ex fabbrica a lì trova sua figlia, è stata presa da sua madre. Nel frattempo la donna ha detto a Jonas dove si trova e lui la sta per raggiungere. 

Paoletto e Stella informano Alessi delle indagini sula Fenice ma lui non mostra segni di cedimento. Leo prova a impedire in tutti i modi che sua madre porti via la piccola Vanessa. Un altro flashback ci porta indietro nel tempo con il confronto tra Silvia e Jonas. L’uomo ricorda di aver visto il riflesso nello specchio, ha sempre saputo che era stata lei a sparare. Lei gli chiede di voltare pagina, di scappare insieme. Jonas sembra accettare. Leo cerca di impedire che i due vadano via scatenando un vero e proprio inferno. 

Paoletto e Stella riescono a liberare Vanessa e arrestano sia il procuratore che Silvestrin. La ragazza gli dice dove si trovano Leo e Vanessa. Diego chiama Jamonte che insieme ad Anna va subito sul posto. Nel frattempo Silvia e Jonas stanno scappando ma lui decide di interrompere la fuga. Lei quindi gli racconta tutta la sua verità. Jonas le dice che non stava scappando, che voleva solo nascondersi e che poi sarebbe tornato da lei, perdonandola. La donna quindi prova a sparare ma va a vuoto, con il colpo successivo si toglie la vita. Jamonte arriva sul posto insieme ad Anna: pensano tutti che sia stato Jonas. La piccola però è salva. Silvia prova ad avvicinarsi con la sua ombra a Leo ma l’uomo non vuole avere nessun contatto con lei. 

Anna coccola la piccola. Arriva anche Vanessa. La Mayer le chiede se vede Leo, lei gli dice che non c’è ma Anna capisce che sta mentendo e le dice anche di aver capito che lei lo ama. 

Per la Fenice è finita: vengono tutti arrestati. Anche Vanessa viene portata in carcere dove incontra Eleonora che le dice chi è davvero Federico. Alla ragazza non interessa, chiude anche con Filip. Federico le dice che sta partendo la invita ad andare con lui ma lei non accetta. 

Intanto Anna a casa prova a sentire la presenta di Leo e gli chiede una cosa: adesso la deve lasciare, deve andare avanti. 

Leo capisce quindi che è arrivato il suo momento. Va a parlare con Vanessa, la ringrazia per quello che ha fatto ma la ragazza è ostile. Decide di non lasciarlo andare e lo trattiene: vuole scoprire perchè Leo è la sua ombra. Jamonte intanto prova a mettere insieme le ultime vicende e chiede a Paoletto e Stella di spiegargli tutto. I due fanno pace e lei decide di non partire per Bologna.

Chi parte invece è Vanessa. Ha lasciato un biglietto a sua madre. La ragazza è andata via con Federico. Non sa però che lui la sta ingannando….Federico fa una strana telefonata e parla con una persona che informa del fatto che Vanessa sia con lui e che non sospetti nulla. 

Leggi altri articoli di Fiction e Serie TV

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Ultime Notizie Flash

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitá. Non puó pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

    © Ultime Notizie Flash

  • Chi siamo

    Ultime Notizie Flash by Purple di Filomena Procopio

    Via Della Libertà, 106 - Montesano Salentino (Lecce)

    P.I.: 03370960795 - Iscrizione REA: 307423

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close