Serie da vedere su Netflix in estate: The Woods-Estate di morte consigliatissima


Vi preparate a scaricare delle serie da vedere in vacanza anche senza streaming o siete a caccia di una maratona serale con una serie perfetta per l’estate? Oggi vi parliamo di una serie che, dal nostro punto di vista, merita certamente di essere vista. La serie che recensiamo oggi è Estate di morte ( titolo originale della serie The Woods). La serie ha diviso i critici: c’è chi la trova un buon riadattamento dal libro al quale si ispira, anche se ambientato negli Usa, mentre la storia in questo caso si volge in Polonia, e chi non trova la giusta chiave di lettura. Noi abbiamo visto la serie tutta di filato e possiamo dirvi che vi tiene incollati al teleschermo con la voglia di sapere quello che è successo davvero nel campo estivo in cui, molti anni prima, i protagonisti della vicenda, si erano ritrovato insieme per l’estate. Una estate di morte appunto, visto che dal bosco del campo estivo 4 ragazzi non uscirono mai: due di loro scomparvero nel nulla, mentre altri due vennero ritrovati morti, barbaramente uccisi. La storia si muove su due livelli di narrazione. Uno si sviluppa ai giorni nostri, con i ragazzi che sono diventati adulti e affrontano anche altre problematiche della vita quotidiana e del lavoro. L’altro invece ci mostra, con una serie di flashback, quello che avvenne 25 anni prima, in quella che doveva essere una estate qualunque e che invece diventò un vero incubo.

ESTATE DI MORTE ( THE WOODS) E’ SU NETFLIX: PERCHE’ VEDERLA

Non vogliamo raccontarvi troppo di questa serie, per lasciarvi il gusto della visione. Possiamo dirvi che nei sei episodi che si sviluppano nella serie ( forse 4 sarebbe stato il numero perfetto per rendere più incalzante il ritmo) il giallo centrale riguarda il ritrovamento di un cadavere che sembra essere quello di un uomo scomparso nel nulla 25 anni prima. Il protagonista della storia è il procuratore di Varsavia Paweł Kopiński ancora sotto shock per la morte della sorella, scomparsa 25 anni prima nel bosco durante un campo estivo e in circostanze misteriose. Per lui quel mistero torna a galla quando viene chiamato per il riconoscimento dell’uomo che è stato ucciso pochi giorni prima. Dirà in un primo momento di non sapere di chi si tratta mentre poi, andando indietro con i ricordi, porterà i telespettatori a capire chi era e che cosa successe in quella drammatica notte nel bosco.

Una ragazza morta, una ragazza scomparsa. Un ragazzo morto, un ragazzo scomparso: che cosa successe davvero la notte in cui la vita di Pawel e degli altri ragazzi, incluse le famiglie, è cambiata per sempre? Sua sorella è ancora viva?

In questa ricerca di verità che sembrano tutte essere depositate nella tragica notte in cui Camilla scomparve per sempre, Pawel ritrova al suo fianco Laura, la ragazza di cui era innamorato all’epoca. I due erano insieme nel bosco quella notte ma pur di non rivelare che stavano facendo sesso, si misero nei guai. Pawel infatti, a causa del ritrovamento della sua maglietta insanguinata, diventò uno dei sospettati principali per la morte dei due amici ritrovati nel bosco. Il giovane, ossessionato dalla ricerca della verità, riuscì a portare la polizia sulle tracce di quello che per tutti, per oltre 25 anni, fu l’assassino del bosco e non solo…Ma la verità non era così semplice da scoprire e solo nell’ultimo episodio della serie, grazie alle rivelazioni di un personaggio secondario, si capirà cosa davvero è successo quella notte…

THE WOODS-ESTATE DI MORTE: IL FINALE APRE A UNA SECONDA STAGIONE

Possiamo dirvi, senza svelarvi troppo, che l’ultima puntata della serie lascerà comunque molte cose in sospeso e tanti punti interrogativi che porteranno a chiedersi se ci sarà o meno la seconda stagione. La verità è stata rivelata ma solo in parte…E tante cose devono essere ancora raccontate, forse…

Ultime Notizie Flash su Instagram

Leggi altri articoli di Fiction e Serie TV

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close