Lo strano tweet di Beppe Fiorello e la risposta di Luca Argentero: frecciatine?

Gli Orologi del diavolo, partita con una media di oltre 5 milioni di spettatori, si è confermata una fiction di successo, con una media simile anche nella seconda puntata ( seppur perdendo share e ascolti in una serata a bassa concorrenza). Beppe Fiorello ovviamente festeggia per l’ottimo risultato che la fiction di cui è protagonista ha incassato e lo dimostra anche con un tweet parecchio singolare, che non poteva sfuggire ai giornalisti e ai critici tv. Ma non è sfuggito neppure a Luca Argentero e adesso capirete il motivo.

Iniziamo con il tweet di Beppe Fiorello.

IL TWEET DI BEPPE FIORELLO E LA RISPOSTA DI LUCA ARGENTERO

L’attore protagonista de Gli orologi del diavolo, condividendo un articolo di Repubblica, nel quale si parla del fatto che la fiction abbia raggiunto il successo nonostante non parli di medici e storie in corsia, ha commentato:

Un infinito grazie al pubblico che sta amando #gliorologideldiavolo una serie coraggiosa che non si avvale di modelli narrativi rassicuranti, io ho sempre lavorato così, non mi piace andare sul sicuro. A lunedì e martedì prossimo con le ultime due puntate e un finale mozzafiato

Che lo scopo di Fiorello fosse quello di ribadire che la fiction di cui è protagonista è ben lontana dal alcuni modelli, lo si evince anche dal fatto che in rosso, viene sottolineato nell’articolo, proprio il pezzo in cui si fa riferimento ai medici protagonisti di fiction di successo.

Ed è chiaro che questo messaggio sui social ha attirato l’attenzione di Luca Argentero, al momento protagonista di Doc-Nelle tue mani, fiction vista, nel suo ultimo episodio in onda, da quasi 8 milioni di spettatori.

L’attore non poteva fare a meno di notare quella che sembra essere a tutti gli effetti una frecciata lanciata a chi come lui, accetta ruoli di fiction che, secondo Fiorello, vanno quindi sul sicuro, affrontando temi che il pubblico apprezza maggiormente. Al momento, Fiorello, non ha risposto al dubbio di Luca Argentero, lo farà?

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.