Un milione di piccole cose una perla gettata via da Rai 2

Che peccato, davvero un gran peccato. Erano state parecchio chiare anche le premesse per Un milione di piccole cose: la prima puntata, programmata nello stesso giorno della partita della nazionale femminile, non era andata in onda ( eppure si sapeva che un match di quel genere può durare di più del previsto). Prima scelta parecchio discutibile di Rai 2, come anche quella di far partire una serie a fine agosto, proprio mentre si stava svolgendo il campionato europeo di Volley, con partite in calendario previste in quella fascia oraria. Un milione di piccole cose era un esperimento a quanto pare per la rete, peccato che sia riuscito malissimo e che Rai 2 abbia perso una vera perla, che magari mandata in onda in prima serata, avrebbe potuto fare ben altri ascolti. E quando ci si chiede perchè le serie abbiamo successo sulle piattaforme e non sulla generalista, la risposta è abbastanza banale.

Cambi palinsesto all’improvviso, dopo che per anni in quella stessa fascia oraria sono andati in onda solo telefilm crime/polizieschi. La mandi in onda un giorno si e due no, la fai partire quando ancora c’è gente che alle 19 sta al tramonto al mare sotto l’ombrellone, non hai idea del target al quale ti vuoi rivolgere. Il risultato? Un disastro con ascolti che ad esempio, nel pomeriggio del 10 settembre 2021 non hanno superato il 2 % di share. Un vero e proprio peccato perchè Un milione di piccole cose è davvero una serie ben fatta, che porta sul banco diversi tematiche importanti: la lotta contro un cancro che non se ne vuole andare, le scelte difficili da prendere, il tema del suicidio, quello dell’alcolismo. Il tutto raccontato non solo per una fascia di età che va dai 40 in su, ma anche per i più giovani. Una storia piena di colpi di scena che ti porta prima a destra e poi a sinistra, che ti fa credere una cosa e che poi invece si rivela essere piena di sorprese. Una serie americana quasi del tutto impeccabile e perfetta, come raramente, per il genere, si vede nel nostro paese.

Un milione di piccole cose una serie da prima serata gettata via da Rai 2

Che peccato, davvero un grande grande peccato, perchè Un milione di piccole cose avrebbe meritato un trattamento ben diverso e di certo una collocazione di altro genere. La prima serata sarebbe stata perfetta per la rete, che da anni va a caccia di titoli ai quali far affezionare il pubblico. Una rete che dice di voler parlare ai più giovani e che lo ha saputo fare in passato, e che se avesse tentato questa carta, forse avrebbe ottenuto qualcosa di diverso che un 2 % di share.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.