Il cacciatore 3 anticipazioni: Saverio Barone torna a caccia di Provenzano

il cacciatore terza stagione

C’è una grande novità nel palinsesto di Rai 2 per l’autunno 2021: la serie Il cacciatore torna in prima serata con la terza stagione. Dopo il grande successo ottenuto con la messa in onda sulla seconda rete, quest’anno si torna in onda con Il Cacciatore 3, una delle serie più belle viste su Rai 2. Bisogna dire che forse, Il cacciatore, avrebbe meritato sin dalla prima stagione di andare in onda sulla rete ammiraglia Rai per qualità ma alla fine, il suo pubblico, resta sempre fedele. Una serie di altissimo livello, con un cast di primo piano e una storia raccontata in maniera impeccabile, episodio dopo episodio. Saverio Barone è tornato o meglio, sta per tornare. La prima puntata de Il cacciatore 3 andrà in onda il 20 ottobre 2021 su Rai 2.

Coproduzione Cross Productions e Beta in collaborazione con Rai Fiction, la serie con l’attore romano Francesco Montanari nei panni del magistrato conferma lo stile serrato e movimentato che la ha fatta apprezzare dal pubblico, con la direzione di Davide Marengo per 5 puntate e Fabio Paladini per altre 4, con le atmosfere create dalla fotografia di Davide Manca. Un racconto della lotta alla mafia tra action e poliziesco, senza perdere le sfumature tipiche di un periodo storico particolarmente tormentato per il Paese e per la Sicilia in particolare. Saverio Barone, ancora molto scosso dalle indagini per la ricerca del piccolo Giuseppe Di Matteo, non ha nessuna intenzione di smettere di lottare per mettere dentro, tutti, ma proprio tutti, i suoi nemici. E poco gli interessa se la mafia ha intenzione di fare fuori uno alla volta i magistrati che si metteranno contro Cosa Nostra. Saverio ha una missione e vuole andare avanti. Pietro Aglieri e Bernardo Provenzano sono nel mirino del magistrato che non si arrende, nonostante tutto.

Il cacciatore 3 anticipazioni: la trama della prima puntata 20 ottobre 2021

Una posta in gioco sempre più alta, ma anche un equilibrio emotivo difficile da ritrovare: si muove su questo duplice binario – tra la vita professionale e quella familiare del magistrato Saverio Barone – la terza stagione della serie “Il cacciatore”, in onda da mercoledì 20 ottobre in prima serata su Rai2.

Dopo aver affrontato la nuova mafia corleonese, emergente ai primi anni ’90 e aver messo a segno la cattura di Brusca, il procuratore Saverio Barone dovrà destreggiarsi tra le minacce di morte che lo costringono in un bunker, il difficile rapporto con la figlia e l’arrivo di una nuova collega, interpretata da Linda Caridi, che superate le insicurezze saprà
farsi spazio in Procura. Nelle otto puntate di cui è costituita la serie c’è un’altra new entry: Peppino Mazzotta, molto amato dal pubblico nei panni del braccio destro del commissario Montalbano e ora nel ruolo di Nicola Calipari. Più giovane, ma già rodata un’altra nuova presenza, quella di Danilo Arena, a cui spetta il compito di dare corpo a un ragazzo ansioso di entrare nel mondo della criminalità organizzata e dimostrarsi capace di farne parte.

Le anticipazioni del primo episodio dal titolo Boom

Il Pm Saverio Barone è nel mirino del mafioso Vito Vitale. Per questo motivo, da mesi vive rinchiuso in un bunker nei sotterranei della procura di Palermo, senza vedere la sua ex moglie Giada ma soprattutto senza poter vedere sua figlia Carlotta. C’è anche un altro motivo per cui il magistrato si è isolato: lavorare all’indagine segreta su Pietro Aglieri e Bernardo Provenzano che gli ha affidato il suo capo Elia. I due mafiosi rappresentano una mafia nuova, abile ad insinuarsi negli uffici e nei ministeri, e per questo molto più pericolosa rispetto all’ala “stragista” di Cosa Nostra, capace solo di sparare, guidata da Vitale.

A rendere ancora più complicata la vita di Saverio in procura ci pensa la nuova arrivata, Paola Romano. La giovane, timida e insicura, è considerata da tutti una raccomandata per via di suo padre, eminente avvocato. Paola viene affidata a Saverio che però non ha proprio il tempo per farle da mentore: deve trovare Vitale in fretta e la strada
giusta può essere quella di approfittare della rete di amanti che il mafioso visita regolarmente nonostante la latitanza.
Pietro Aglieri, intanto, accoglie un nuovo adepto, Davide. Il ragazzo, entusiasta di essere al cospetto del carismatico e colto boss, viene iniziato alla vita criminale, ma riceve anche l’istruzione che gli manca. In questo modo può tornare alla carica con Sonia, ragazza di cui è da tempo innamorato, senza però essere corrisposto.

Saverio, nonostante sia schiacciato da frequenti attacchi di panico, ha l’occasione per interrogare Renda, che ha deciso di collaborare dopo aver capito che il suo capo lo vuole far fuori. Ma nel tragitto la sua macchina blindata ha
un incidente.
Non ci sono conseguenze, se non che Elia è costretto a firmare un ordine temporaneo di trasferimento in Trentino per Barone.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.