La casa di carta 5 il finale: tra illusione, realtà e famiglia

la casa di carta

Era il 2019 quando dopo aver visto la terza stagione de La casa di carta ci chiedevamo che cosa sarebbe successo nel quarto capitolo, ancora prima di sapere che neppure quello sarebbe stato l’ultimo. E ci interrogavamo sul ruolo di Tatiana, la fidanzata di Berlino ( che poi sarebbe diventata sua moglie) l’unica a conoscere, oltre a Martin e a Sergio, il piano della rapina al Banco di Spagna. E che avrebbe avuto un ruolo chiave Tatiana, anche nella quinta stagione de La casa di carta, lo si era ben capito negli ultimi due volumi della serie, quando tra l’altro, abbiamo anche fatto la conoscenza del figlio di Berlino, intelligente, colto, astuto e così cinico da rubare a suo padre la moglie. Una famiglia sui generis quella del Professore che però è la chiave per dare un senso a questa serie. Solo negli ultimi episodi de La casa di carta 5 infatti, scopriamo il motivo per il quale Sergio ha accettato di lavorare con suo fratello a questa rapina del secolo. Ha visto morire davanti ai suoi occhi, quando era solo bambino suo padre, e da quel momento ha capito che avrebbe avuto il suo film. Poi quando è diventato grande, così grande da capire che non era un film, che era tutto vero, ha deciso che il finale della pellicola lo avrebbe scritto lui mettendo in piedi la più grande rapina che si potesse mai ricordare nella storia dell’umanità. Perchè ladro, Sergio lo è nato, figlio di ladro, fratello di un ladro e chissà, forse anche padre di un ladro. E a proposito di famiglia, il professore non aveva fatto i conti con suo nipote e con Tatiana, arrivati in Spagna per portare via l’oro che la banda con tanta precisione aveva portato. Solo che proprio i legami di famiglia non si possono dimenticare, neppure per tutto l’oro del mondo, è il caso di dire. E alla fine, i legami di sangue trionfano, un po’ come quelli di amicizia, per la nuova famiglia che Sergio, Lisbona, Palermo, Rio, Denver e tutta la squadra, hanno costruito nel tempo.

ll finale de La casa di Carta 5 è il trionfo della famiglia in memoria di Berlino che avrebbe desiderato più di ogni altra cosa vedere quell’oro uscire dalla banca di Spagna, vedere un capo dei servizi trattare con dei ladri. Purtroppo il colpo è costato caro alla banda che si lascia dietro una scia di dolore, perchè non tutti ce l’hanno fatta. Era il prezzo altissimo da pagare per la nuova libertà, quella che è arrivata per tutta la banda, libera dal vincolo di fare altre rapine: con una nuova vita davanti, con tutto l’oro che si può desiderare e con tanto da realizzare.

La casa di carta 5: come finisce

Inutile dire che tutto quello che è successo negli ultimi episodi della quinta stagione de La casa di carta, poteva succedere anche prima. Netflix, visto il grandissimo successo de La casa de Papel ha pensato in questi anni di allungare, e anche parecchio il brodo. Dimentichiamo quindi la quarta stagione e il volume 1 della quinta, in definitiva questi ultimi 5 episodi ci hanno restituito quello che era stato il senso delle prime due travolgenti e coinvolgenti stagioni de La casa di carta, quelle che avevano reso la serie una delle più viste al mondo.

Questo finale vede quindi il trionfo della banda, che ha portato via l’oro, una quantità enorme da poter sistemare figli e nipoti senza nessuna difficoltà. La resa dello stato che ha dovuto accettare le condizioni dei ladri. E poi la riflessione sull’illusione: nella banca sono stati portati di lingotti di ottone ma il mondo ha creduto che fosse l’oro di Spagna, quell’oro su cui contare in caso di problemi, in caso di necessità. Una illusione che dà fiducia.

E nell’illusione c’è anche la resa della banda: per tutto il mondo infatti, da quella banca, l’unico a uscire è stato Denver, che ha collaborato. Tutti gli altri sono stati uccisi dai militari ma in realtà, nei sacchi dei loro cadaveri, ci sono persone vive e vegete.

Un finale quello de La casa di carta 5, che come sempre divide. C’è chi ne ha apprezzato la voglia di rivalsa, chi avrebbe preferito altro, chi lo ha trovato troppo in inverosimile e chi invece si è goduto questi ultimi episodi apprezzando le scelte di chi ha scritto la serie. E a voi, questo finale è piaciuto?

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.