Vincenzo Monaco da Dolci dopo il tiggì a La prova del cuoco: la nostra intervista

Con grande piacere abbiamo intervistato, di nuovo, Vincenzo Monaco ma questa volta nei panni di vincitore. Avevamo infatti intervistato per il lettori di Ultime Notizie Flash, Vincenzo a poche ore dalla finale di Dolci dopo il tiggì, adesso invece lo intervistiamo come vincitore del programma dedicato alla pasticceria di Antonella Clerici. Ha portato a casa il titolo di miglior pasticcere, il montepremi di 100 mila euro e la possibilità di preparare dolci in diretta a La prova del cuoco. Ringraziamo Vincenzo per la sua grande disponibilità e gli auguriamo di realizzare tutti i suoi sogni. Ecco la nostra intervista a Vincenzo Monaco.

Iniziamo dalle emozioni che hai provato quando Luca Montersino ha detto il tuo nome e ha alzato il tuo braccio. Cos’ha pensato in quegli attimi?

Ero incredulo, una forte scarica di adrenalina, prima di tutto è stato bellissimo finire la gara, dato che  la pressione e lo stress erano forti ! Poi l’emozione della vittoria, indescrivibile, un’immensa ondata di gioia..

E’ stata una prova difficilissima l’ultima, pensi che proporrai nella tua pasticceria quel dolce prima o poi?

Certo, già è stata organizzata una festa nella piazza principale di Palazzolo e sto proponendo una versione rettangolare della Saint honorè , magari dopo questa esperienza diventerà la torta simbolo della pasticceria,  la torta della vittoria.

cannoli siciliani ricetta la prova del cuoco dolciAntonella ha promesso ai telespettatori che ti rivedremo a La prova del cuoco. Sai già quando parteciperai di nuovo e cosa farai?

Giovedì come prima apparizione ho presentato i cannoli siciliani, quale dolce mi poteva rappresentare meglio!? Ci sarò un’altra volta il giovedì dopo Pasqua e sto pensando a quale prelibatezza preparare!

Il bottino è stato portato a casa! Hai già detto che farai una bella esperienza in Africa, ma qui in Italia pensi di aprire una tua attività o di fare altro? Hai pensato di fare dei corsi o qualcosa di simile?

Già a Palazzolo con le mie tre  sorelle Marcella , Sara e Carla siamo proprietari di un’azienda storica (siamo ancora affiancati da papà Sebastiano e mamma Itria)! Noi rappresentiamo la quinta generazione di questa azienda. Vorremmo allargare il nostro pubblico e parte della vincita la  destinerò  ad un piccolo laboratorio per chi ha intolleranze, sempre qui a Palazzolo . Data la mia giovane età non mi sento pronto a tenere corsi, al contrario sarò proprio io ad investire sulla mia formazione.

Qual è il tuo programma di cucina preferito? Avevi pensato di partecipare magari a Bake Off?

In realtà non guardo molto la televisione, il mio tempo libero lo dedico alle mie passioni: la musica, le moto e la mia jeep.

Vincenzo Monaco - AntonellaCosa pensi della pasticceria più casalinga alla Anna Moroni? E delle ricette facili e veloci di Benedetta Parodi? 

La pasticceria della Moroni è quella tipica delle nonne e lei è proprio così, la nonna che tutti vorrebbero avere. Su Benedetta Parodi non posso esprimermi.

Se dovessi fare un ringraziamento speciale per quello che ti è capitato a chi lo faresti?

Prima di tutto ringrazierei la mia famiglia che mi ha spinto a fare questa esperienza e sopratutto mio cognato che mi ha accompagnato al casting. Ringrazierei anche il ragazzo che mi ha fatto il provino perché quando era quai il mio turno volevo tirarmi indietro ma lui mi ha trascinato dentro! Ringrazio tutti i ragazzi della pasticceria, gli amici ed i familiari che mi hanno sempre supportato ed hanno sempre creduto in me.

E’ stato bello tornare a casa ed essere coccolato dall’affetto delle persone care dopo tanti mesi di via vai tra Sicilia e Roma?

In aeroporto mi hanno accolto in cinquanta !! erano presenti tutti , i ragazzi della pasticceria, gli amici ed i parenti. All’arrivo a Palazzolo, nonostante fosse notte inoltrata, c’erano ad accogliermi fuochi d’artificio, volantini e spumante, sono stato accolto dalla grande famiglia che sono i miei concittadini.

Chiediamo sempre qualche consiglio culinario per i nostri lettori. Che dolce consiglieresti di preparare per Pasqua e che consigli ci puoi dare?

Suggerirei di preparare una bella crostata alla frutta. Ecco la mia ricetta

Pasta frolla: g 300 zucchero semolato, g 600 burro, g 900 farina 00, un uovo, la buccia di un limone, un pizzico di vaniglia

Mescolare il burro in pomata e lo zucchero, incorporare le uova a filo, aggiungere la farina e impastare per pochi secondi

Pan di spagna:g 500 zucchero semolato, g 500 farina 00, g 300 tuorlo, g 450 albume

Montare il 60% di zucchero con gli albumi, a fine montata aggiungere lo zucchero rimanente e amalgamare manualmente i tuorli e per ultimo la farina setacciata.

Crema al limone (cottura al microonde):lt 1 latte, g 300 zucchero semolato, g 300 uova, g 100 amido, g 5 sale, scorza di limone

miscelare zucchero, uova, amido e sale; aggiungere il latte e cuocere al microonde

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.