Il messaggio finale di C’è posta per te: l’appello di Maria e le rivelazioni su alcune delle storie raccontate


Gli ultimi minuti della puntata di C’è posta per te che ha chiuso l’edizione 2019 del programma di Maria de Filippi, sono stati dedicati, come sempre fa la conduttrice, ai ringraziamenti per tutte le persone che hanno lavorato al programma di Canale 5. C’è posta per te, come Maria ha sempre spiegato, è un programma impegnativo al quale si lavora tutto l’anno. I suoi collaboratori sono preziosissimi per la realizzazione di alcune storie e lei, senza il loro aiuto, non potrebbe confezionare un programma così impeccabile e seguito. E anche ieri quindi, sul finale, è arrivato un video con i ringraziamenti ma questa volta aveva qualcosa di ancor più speciale. Con il suo rvm finale, Maria de Filippi ha voluto mandare un messaggio chiaro a tutti, in particolare al pubblico che segue C’è posta per te. Un messaggio di coraggio: abbiate paura a non farvi prendere troppo da sentimenti sbagliati, abbattete quei muri, costruite ponti, aprite quelle buste! Un messaggio fortissimo che inizia con le parole di Papa Francesco: “Non abbiate paura di costruire ponti tra le persone in un mondo in cui si alzano ancora tanti muri per paura degli altri”.

Una frase che riassume un po’ il mantra del programma: molto spesso Maria de Filippi vorrebbe non dover implorare i protagonisti delle storie che racconta ad aprire delle buste; altre volte lo fa non troppo volentieri ma con la consapevolezza che di fronte ai sentimenti, i muri vanno appunto abbattuti. 

Non a caso, nella clip, viene mostrata anche una delle frasi che Maria ha detto a una persona che era seduta sul puff e che non voleva aprire la busta: “Sai perché ce la faccio a fare far pace? Perché le persone che sono sedute si vogliono bene, altrimenti non ce la farei”.

IL MESSAGGIO FINALE DI MARIA DE FILIPPI A C’E’ POSTA PER TE: APRITE LE BUSTE, NON COSTRUITE MURI 

Una clip che ci invita a riflettere su quanto spesso perdiamo il nostro prezioso tempo a creare barriere, a ergere muri immaginari che condizionano per sempre la nostra vita. E in questa edizione Maria de Filippi, è stata assoluta protagonista nel raccontare storie di padri e madri che hanno cercato i loro figli, di figli in cerca di padri e madri che hanno deciso di abbandonarli. E’ la storia del nostro paese, forse la storia del mondo intero. Il segreto del successo di questo programma, in fondo sta anche in queste scelte. 

E non è casuale anche la scelta del brano che fa da colonna sonora a questa clip: Il peso del coraggio, di Fiorella Mannoia. Un bellissimo finale che dimostra come a C’è posta per te, nulla è lasciato al caso. 

Il video poi ci ha mostrato anche storie a lieto fine: l’unione civile delle due ragazze che avevano chiesto alla famiglia di esserci; il matrimonio dei due ragazzi siciliani che si erano lasciati a causa di alcuni errori di lei. La felicità di quel padre che ha perso sua moglie troppo giovane, che prova per amore dei suoi figli a rifarsi una vita. L’orgoglio di un figlio che ha ritrovato la sua famiglia e manda una foto a C’è posta parlando del regalo più bello che Maria gli potesse fare. 

Leggi altri articoli di Programmi TV

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Ultime Notizie Flash

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitá. Non puó pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

  • Chi siamo

    Ultime Notizie Flash by Purple di Filomena Procopio

    Via Della Libertà, 106 - Montesano Salentino (Lecce)

    P.I.: 03370960795 - Iscrizione REA: 307423

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

 

Close