Fabiola Sciabbarrasi a Vieni da me, la crisi con Pino Daniele: Resta l’amore intorno

vieni da me Pino Daniele

Cinque anni che Pino Daniele se n’è andato e se manca tanto ai fan, per la sua famiglia la sua assenza è un dolore immenso, lo è anche per Fabiola Sciabbarrasi nonostante un anno prima la loro storia fosse finita (foto). Caterina Balivo ha letto il suo libro e le chiede perché si fossero lasciati, perché avessero spezzato la loro storia. Una crisi di più di un anno, continuavano a sentirsi per i loro tre figli e nel libro Resta l’amore intorno non c’è rabbia né risentimento, solo amore. Non doveva finire così, forse avrebbero dovuto risolvere diversamente i loro problemi, si sono amati tanto. Sono meravigliose le canzoni che Pino Daniele ha scritto per lei, restano nella storia. Forse oggi Fabiola si rimprovera di avere reso quei silenzi e quelle piccole fratture abissali. Pino non c’è più e lo deve accettare, lei ci ha messo molto per farlo.

FABIOLA SCIABBARRASI ERA COME NARCOTIZZATA DOPO LA MORTE DI PINO DANIELE

“Quando lui è venuto a mancare ho avuto necessità di tanto tempo per capire che fosse accaduto, è come se fossi stata narcotizzata, così piena di incombenze oltre al danno nel cuore e nell’anima. Cercavo di proteggere i nostri figli Sara, Sofia e Francesco perché a quella età nessuno dovrebbe vivere una realtà così”. Si è resa conto che doveva guardare oltre rivedendo solo le cose belle: “La celebrazione di tutta la luce che c’era sicuramente e nell’ultimo anno ci sono state delle contaminazioni che hanno offuscato quella luce”. Nel suo libro il messaggio è bello e propositivo e infatti per Caterina Balivo c’è quasi rabbia nel pensare al perché non stavano più insieme.

Un anno rispetto a 20 anni di vita insieme non è niente ma quella frattura c’è stata. Non lascia spazio a nessun tipo di contestazione ma pensa che Pino si sarebbe potuto salvare, che avrebbe dovuto rivolgersi prima all’ospedale, aveva dei problemi importanti al cuore, ma ormai non c’è più e niente potrebbe cambiare la realtà.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.