Mediaset blocca Avanti un altro: in onda le repliche, Paolo Bonolis “replica” piccato


Nuovo comunicato stampa di Mediaset: da lunedì in onda le repliche di Avanti un altro nonostante ci fossero puntate sufficienti, tutte già registrate, per andare avanti fino alla data di chiusura prevista. Paolo Bonolis non ci sta, e replica dai social piccato.

A qualcuno potrebbe sembrare non molto chiaro quello che sta succedendo in questi giorni a Mediaset ( e non solo). Se da un lato infatti milioni di italiani restano davanti alla tv regalando ascolti record, dall’altro gli investitori che comprano spazi pubblicitari hanno necessità di ritirare molte inserzioni che in questo momento, nonostante gli ascolti d’oro, non porterebbero a molto. E’ un discorso complesso, che ci riguarda da vicino, perchè sui blog, sui portali di informazione on line, succede lo stesso. Produciamo decine e decine di contenuti, i numeri registrati in questi giorno sono pazzeschi vista anche la tanta voglia di informarsi degli italiani. Ma gli introiti pubblicitari sono al minimo storico perchè nessun investitore, compra pubblicità in questo periodo.

Vi abbiamo fatto questa premessa, per spiegarvi in modo semplice, che è questo il senso di quello che accade in questi giorni. Si deve intrattenere si, ma una tv commerciale come Mediaset, deve anche pensare alle sue tasche. E che i motivi dei cambi di programmazione siano economici, più che morali, lo dimostra la decisione relativa ad Avanti un altro e lo dimostrano le parole di Paolo Bonolis sui social.

AVANTI UN ALTRO IN REPLICA: LA REAZIONE DI PAOLO BONOLIS

Mediaset potrebbe mandare in onda Avanti un altro per tutto il mese di marzo. Le puntate sono state tutte registrate prima dell’emergenza coronavirus. Gli ascolti volano. Ma non lo farà per più motivi. Il primo è che dal 22 marzo anche L’eredità manderà in onda repliche, per cui sarebbero puntate sprecate. Il secondo motivo è anche di convenienza. Quando l’emergenza sarà rientrata, si dovranno mandare in onda nuove puntate del programma che Mediaset avrà a disposizione, rinunciando probabilmente in un primo momento a Caduta Libera che per ovvi motivi, da qui a un mese quasi certamente , non potrà essere registrato.

In questa ottica ci sembra abbastanza chiara la scelta di Mediaset. Avere lungimiranza adesso, per mandare magari in onda le puntate inedite, quando anche L’eredità tornerà in onda, in attesa poi di registrare le nuove puntate di Caduta Libera. E’ comprensibile però anche lo sfogo di Paolo Bonolis che vuole mettere i puntini sulle i, anche perchè il comunicato Mediaset non fa chiarezza e spiega vagamente quanto accade, con una piccola bugia. Parla di registrazioni che riprenderanno dopo la fine dell’emergenza. E il discorso è corretto per Uomini e Donne e Forum ma non per Avanti un altro.

Il commento di Paolo Bonolis sui social:

A TUTTI VOI

Roma 15 Marzo 2020

Ho appena letto il comunicato di Mediaset che informa del fermo di tre trasmissioni:

FORUM, UOMINI E DONNE ed AVANTI UN ALTRO. Prendo atto della decisione aziendale ma leggo nel loro testo la seguente frase: “le registrazioni delle nuove puntate dei tre programmi riprenderanno appena la situazione lo consentirà.” Non capisco. Le nostre puntate sono tutte già registrate. Gli ascolti sono ottimi e la gente, in questi giorni difficili, rintraccia in esse un momento di svago. Perché interromperci quando il prodotto è completo e già a loro completa disposizione non necessitando quindi di ulteriori registrazioni? Mah.

(Vi metto a disposizione il comunicato stampa di Mediaset)

Paolo Bonolis

Mancare in onda un programma con puntate inedite in un momento in cui gli slot pubblicitari potrebbero essere pagati pochissimo, non è l’ideale e la decisione di Mediaset per quello che riguarda il pre serale di Canale 5, lo dimostra in pieno.

Leggi altri articoli di Programmi TV

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close