Emma d’Aquino difende Alberto Matano dalle accuse di Lorella Cuccarini


A quanto pare anche se Lorella Cuccarini nella sua lettera alla squadra di persone che hanno lavorato a La vita in diretta, non faceva in modo diretto il nome di Alberto Matano, tutti hanno capito che si stesse riferendo al suo compagno di viaggio. Ed è per questo che sui social e non solo, la polemica divampa. Quanto è corretto a poche ore da una ultima puntata, lamentarsi in modo così pesante dell’atteggiamento del proprio compagno di lavoro? Perchè non farlo prima, se la situazione era così difficile? Forse Lorella Cuccarini lo racconterà tra qualche giorno ma intanto oggi c’è da andare in onda, in una diretta che non sarà di certo semplice. E nell’attesa di vedere i due insieme anche per i saluti finali al pubblico de La vita in diretta, arrivano messaggi molto forti, come quello di Emma d’Aquino, giornalista del Tg1 che ci mette la faccia e pubblica sui social un tweet con il quale si schiera nettamente dalla parte del suo collega.

QUI LA LETTERA DI LORELLA CUCCARINI

EMMA D’AQUINO DIFENDE ALBERTO MATANO

Ho condiviso non solo una minuscola stanza con @albmatano, ma anni di conquiste e crescite professionali e di vita. Definirlo maschilista da ego sfrenato fa un torto a chi lo pensa e lo scrive” ha scritto la giornalista taggando anche nel suo messaggio Lorella Cuccarini. La conduttrice di Vita in diretta al momenti tace e non ha aggiunto nulla, del resto dopo la lettera così forte, non c’era sicuramente di aggiungere altro. Per il momento ha scelto il silenzio anche Alberto Matano, che non ha risposto in nessun modo, anche perchè, come ribadiamo, in realtà il suo nome non viene fatto in modo esplicito.

Non ci resta che attendere la puntata de La vita in diretta in onda oggi 26 giugno 2020 anche per capire che aria tira, cosa accadrà? Ci sarà un confronto faccia a faccia tra i due? Vedremo.

Ultime Notizie Flash su Instagram

Leggi altri articoli di Programmi TV

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close