Eleonora Daniele sconvolta dalla storia di Georgette Polizzi

Eleonora Daniele ascolta la sua ospite di oggi a Storie italiane, lei è Georgette Polizzi, non conosceva la sua storia, la segue per la prima volta con il pubblico da casa. La Polizzi racconta delle botte che le dava da sempre sua madre, degli abusi del marito che non era suo padre. Racconta che nessuno l’ha mai aiutata, è una bambina che ha sofferto l’impossibile ma oggi ha perdonato, ha elaborato quello chi le ha fatto male e oggi è serena, felice, positiva, cerca di aiutare gli altri ma soprattutto è felice perché sta per diventare mamma. Georgette Polizzi farà in modo che la sua bambina sia felice sempre, che abbia la vita che lei non ha avuto. Eleonora Daniele si commuove, non riesce a trattenere le lacrime mentre immagina lei bambina e la mamma che invece sarà tra qualche mese. Non sono solo i ricordi del suo passato che commuovono la conduttrice di Storie Italiane: Georgette Polizzi ha rischiato per diventare mamma, non poteva avere figli.

Georgette Polizzi non poteva avere figli

La cura che seguiva per la sclerosi multipla le impediva di avere figli, i medici le hanno detto che era lei a prendersi la responsabilità di interrompere le medicine per un anno. Solo così avrebbe potuto procedere per avere un figlio. Georgette l’ha fatto, non ha avuto dubbi. Eleonora Daniele si commuove ancora pensando alla forza della donna che sta intervistando.

“Lei è la mia rivincita, mio marito è la mia rivincita” ed è Georgette questa volta a commuoversi e a trascinare ancora nella sua emozione Eleonora Daniele. “Ci sono persone che hanno tanto da insegnare agli altri e tu sei una di queste” conclude la conduttrice che desidera avere la Polizzi nella squadra di Storie Italiane, per la sua forza, per la sua positività. Le lacrime di Eleonora e Georgette sono piene di così tante cose da raccontare che è impossibile farlo in una sola intervista.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.