Elodie a Le Iene parla di violenza contro le donne e sui social viene travolta da insulti e offese

E’ davvero assurdo e allucinante quello che succede nel nostro paese ma non solo. Del resto, se non ci fosse così tanto odio, frustrazione e rabbia, non succederebbero tutte le cose che accadono in Italia, non ci sarebbe un femminicidio ogni due giorni. Nel corso della puntata de Le Iene in onda ieri, 5 ottobre 2021, Elodie dopo il servizio dedicato a Dayane Mello, che è stata molestata e forse anche stuprata in un reality in Brasile, ha recitato un monologo molto forte. Peccato che sui social, mentre lei parlava di violenza di genere, del ruolo della donna, di quello che si dovrebbe fare per rendersi conto che non si possiede nessuno, che si deve amare, che la donna deve capire che non può cambiare chi ha al suo fianco,sui social i telespettatori del programma abbiano pensato bene di travolgerla con insulti. Di ogni genere. A partire dal suo aspetto fisico, passando per il fatto che stesse leggendo il gobbo, puntando il dito perchè lei non può parlare di questi temi; c’è persino chi ha scritto ( e tutti i commenti li potrete leggere sulla pagina Fb de Le Iene, perchè è soprattutto dal social di Zuckerberg che arrivano le principali offese) che lei, ex di Maria de Filippi, non dovrebbe stare neppure in tv, che è una raccomandata e che non può parlare di queste tematiche.

Che schifo le offese sui social a Elodie

Che bello il discorsetto sulle donne fatta da un pupazzo in tacchi a spillo messa lì per fare bella presenza che legge un discorso sicuramente non di suo pugno.. e magari pure scritto da un uomo” è uno dei commenti, scritto da una donna eh, neppure da un uomo. Perchè adesso c’è anche un modo in cui si dovrebbe parlare di violenza contro le donne. Ora sia chiaro, il monologo di Elodie potrebbe non essere piaciuto, si potrebbe far notare che si è più volte “inceppata”. Non è una conduttrice, era in diretta e ci stava. Ma arrivare a offendere gratuitamente perchè?

“Parla in modo volgare e oltretutto è un discorso semplice, banale e a tratti senza ne capo ne coda.In alcuni tratti come quando dice “non so nemmeno io perché lo faccio” suona come una vittima di una propria instabilità mentale.Il discorso mi sembra un temino delle scuole medie con qualche parolaccia in più.La verità è che se si vuole lanciare un messaggio importante che sortisca un effetto, a maggior ragione se si è su una rete nazionale, prima ci sarebbe da prepararsi meglio” ha scritto un altro utente sui social. “Cercavo di suggerigli le parole da casa ma poi ho girato xche mi vergognavo x lei”. C’è anche chi si chiede perchè il conduttore sta in abito e Elodie in minigonna, effettivamente Nicola Savino starebbe benissimo con un tubino. Dimenticano che le donne de Le iene, le inviate, indossano lo stesso abito con pantaloni dei loro colleghi, per dire…

“Un discorso inutile e patetico come.la.tua presenza alle.iene….” questo è il tenore dei commenti. E’ davvero possibile, se anche non piace quello che si vede in tv, tenere il dito in tasca ed evitare di vomitare sui social tutto questo odio? Quando impareremo a sfogare le nostre frustrazioni altrove e non su una ragazza talentuosa che ha fatto un discorso, che può piacere o meno, ma che doveva restare il punto focale della discussione, banalizzata da tutto il resto?

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.