Monica Maggioni commossa da Andrea Vianello in Ucraina: “Trovo che sia incredibile”

monica maggioni

Non è riuscita a trattenere le lacrime questa mattina Monica Maggioni, quando si è collegata, questa mattina presto, con Andrea Vianello dall’Ucraina. Il direttore di Rai Radio 1 e dei giornali radio è partito con una piccola squadra di giornalisti e tecnici e questa mattina per la prima volta si è collegato in diretta anche con la direttrice del TG che all’alba, come succede da ormai 10 giorni, ha informato il pubblico di Rai 1 con le ultime notizie dall’Ucraina. Vianello si trova a Leopoli e da lì, nella giornata di domani, racconterà con la sua squadra, quelle che sono le news su questa guerra ancora in corso.

Nella puntata di Domenica IN di oggi, Monica Maggioni, ha provato a spiegare il perchè di quella commozione. Dopo 10 giorni, anche lei si è sciolta, come è successo ad altri giornalisti. I motivi sono legati però, non solo alla guerra, ma anche alla storia personale del suo collega e amico Andrea Vianello. Dopo un ictus, che gli ha cambiato per lungo tempo la vita, il giornalista è tornato a fare il suo amato lavoro, ed è tornato anche in prima linea.

La commozione di Monica Maggioni per Andrea Vianello in Ucraina

“Faticavo a trattenere le lacrime per due motivi ben diversi tra loro. Il primo è ovviamente il racconto dei profughi ucraini, di cui testimoniamo il dramma da oltre una settimana. Mi ha colpito molto il dramma di chi non ha più acqua e deve sciogliere la neve per dissetarsi e usare l’acqua piovana per lavarsi” ha spiegato la direttrice del Tg1 . E poi parlando con i suoi colleghi nello studio di Rai 1, ha aggiunto: “Il secondo motivo è più personale: Andrea Vianello è un amico oltre che un collega e mi sono commossa per la sua decisione di andare a fare quello che tutti noi giornalisti vorremmo fare, cioè raccontare ciò che accade direttamente sul campo. E considerando la sua vicenda umana, lo trovo qualcosa di incredibile“.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.