A tu si que vales Edison e Leon lasciano tutti a bocca aperta: 85 anni e non sentirli (VIDEO)


Resterà sicuramente nella top 10 delle migliori esibizioni quella vista nella puntata di Tu si que vales del 16 novembre 2019. Parliamo di Edison e Leon che hanno lasciato il pubblico e i giurati a bocca aperta. A vederli così, prima della loro esibizione, non gli avremmo dato neppure una speranza, i simpaticoni sui social sentivano già le sirene di Piero per la Scuderia Scotti arrivare trionfanti. E invece Leon ed Edison sono arrivati dal Brasile per farci una grande lezione di vita, come ha sottolineato la stessa Maria de Filippi. Un 85enne che pensa di fare un viaggio per venire in Italia e mostrarsi che l’età anagrafica è un dato che resta su un pezzo di carta ma che ognuno di noi è quello che si sente dentro. E mai, vedendoli in giacca e cravatta avremmo pensato di vederli effettuare determinati movimenti. Un esercizio difficile, quello che i due brasiliani hanno portato in scena, che ha lasciato davvero tutti senza parole. Bocche spalancate a casa sui divani e mano sulla fronte sperando che non succedesse nulla ai due protagonisti del numero. E chissà, loro che saranno abituati a farlo, avranno anche preso per scemi tutti quelli che si sono preoccupati.

I due concorrenti di Tu si que vales hanno voluto ricordarci che nulla è impossibile se si accetta di invecchiare in modo sereno e se si ha rispetto del corpo, che può davvero regalarci grandi sorprese!

Non aggiungiamo altro e vi lasciamo al video di questa esibizione assolutamente pazzesca ( trovate il video integrale sul sito di Witty Tv)

A TU SI QUE VALES EDISON E LEON DAL BRASILE PER DIMOSTRARE CHE L’ETA’ NON CONTA

Che ne pensate della grinta e dello stile del simpatico 85enne che ha conquistato davvero il pubblico? E anche Edison e la sua pancetta non scherzano…Chi lo avrebbe mai detto che anche con qualche chilo in più e senza tartaruga avrebbe fatto quella magia!

Leggi altri articoli di Reality e Talent

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close