Il segreto anticipazioni, le indagini di Irene e Raimundo non convincono Francisca: sente puzza di marcio

E’ stato davvero il sindaco di Belmonte a progettare l’incidente di Adela e Irene? La giornalista, dopo aver fatto le sue indagini, sembra essere sempre più convinta di questo. Raimundo si fida del lavoro fatto da Irene e pensa quindi che Fernando Mesia non abbia nulla a che fare con la bomba al suo matrimonio e con l’incidente durante il quale la maestra ha perso la vita. Ma Francisca, che ci vede sempre più lungo, ha iniziato a pensare che questa storia fa acqua da tutte le parti…Che cosa succederà nell‘ultima puntata dell’anno de Il segreto? Lo scopriamo con le anticipazioni che ci rivelano proprio la trama della puntata della soap di domani, 31 dicembre 2019. L’anno si chiude in bellezza? Vediamo la trama dell’episodio di domani.

IL SEGRETO ANTICIPAZIONI: LA TRAMA DI DOMANI 31 DICEMBRE 2019

A Puente Viejo gli abitanti del paese fanno i conti con la tragica notizia della morte di Antolina. Ma la ragazza è davvero morta cadendo dal burrone? Come ben sappiamo queste strane morti potrebbero riservare colpi di scena inattesi…Elsa sembra essere molto provata da questi fatti…

Francisca ha deciso di indagare, senza dire nulla agli altri, su quanto accaduto e in particolare si concentra sul sindaco di Belmonte. Pensa che l’uomo non avrebbe avuto le capacità e i mezzi per ordire quello che ha fatto e ci vuole vedere chiaro…E Se fosse stato Fernando Mesia a fare tutto questo grande casino? La donna inizia a credere che sia solo lui il colpevole di tutto e non sbaglia…

Decide di visitare direttamente il paese del sindaco… Francisca poi rientra a Puente Viejo da Belmonte ed è sicura che Fraile non sia il responsabile dei drammatici avvenimenti che hanno colpito la cittadina…

Tutto questo e molto altro nella puntata de Il segreto di domani 31 dicembre 2019 come sempre alle 16,30 circa su Canale 5. Vi ricordiamo inoltre che Il segreto non andrà in onda a Capodanno, si torna il 2 gennaio.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.