Influenza e rimedi casalinghi: ecco quali sono i migliori

L’influenza ha toccato il suo picco stagionale costringendo molti a stare a casa. Vediamo quali sono i migliori rimedi casalinghi per curarla e riguardarsi. Le principali tecniche fai da te sono molte, ma non tutte sono davvero efficaci. Prima di vedere quali sono i migliori rimedi casalinghi, vediamo i sintomi classici che porta l’influenza. Essa è una patologia a cadenza stagionale che porta con sé fastidiosi sintomi: raffreddore, mal di gola e febbre. I rimedi naturali talvolta risultano essere più validi in efficacia di quelli farmacologici, tuttavia in caso di febbre alta si deve ricorrere a questi ultimi. Vediamo, uno a uno, quali sono i migliori rimedi casalinghi per curare l’influenza. Primo fra tutti è il brodo di pollo: un rimedio naturale utilizzato spesso. Utile soprattutto se si vuole fornire una certa dose di nutrimento al malato. Esso risulta efficace per via del calore sprigionato dal brodo, che aiuta a risolvere l’infiammazione alla gola e contrasta la disidratazione. Le arance e gli agrumi sono una buona fonte di Vitamina C. Questo rimedio naturale è perfetto per chi è affetto da mal di gola e raffreddore. L’impacco con panno caldo sul petto è un altro dei rimedi naturali più diffusi ed efficaci per combattere l’influenza soprattutto il muco che si forma. È possibile aggiungere anche essenze balsamiche per da sollievo a chi ne soffre. Altro metodo naturale è l’utilizzo del miele. Esso è caratterizzato infatti da una forte azione antibatterica, emolliente e calmante. Aiuta a combattere le infiammazioni alla gola e a contrastare la presenza di batteri cattivi. Con l’aceto e il limone viene usato sia come soluzione per gli sciacqui del cavo orale, sia per essere ingerito. Suffumigi: una sorta di camera di vapore. Bisogna mettere a bollire dell’acqua, spegnendola appena inizia a bollire. In seguito aggiungere oli essenziali di eucalipto o dei pezzi di scorza d’arancia e, coprendosi con un asciugamano, si avvicina l’acqua al vapore e si respira profondamente. Infine, diffidare delle varie tisane in commercio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.