La fine di un amore è come una botta in testa

Perdere l’amore è come prendere una botta in testa!

La notizia secondo cui la perdita di un amore è un male fisico, arriva dall’America. Secondo un recente studio sembrerebbe che un amore che finisce provoca lo stesso dolore fisico che si sentirebbe in seguito ad una botta in testa. A dirlo sono i ricercatori dell’Università del Michigan (presso Ann Harbor negli USA).

Lo studio, coordinato dal professor Ethan Kross, ha esaminato un campione di circa 40 soggetti sia uomini che donne. Tutti i soggetti sotto esame erano stati lasciati da partner, quindi si trovavano in una situazione di sofferenza.

La ricerca pubblicata sulla rivista scientifica “PNAS-Proceedings of the National Academy of Sciences” mette in evidenza come la sofferenza psicologica causata dal mal d’amore provochi lo stesso dolore di una sofferenza a livello fisico, proprio come un dolore dovuto da una botta in testa. I ricercatori guidati da Ann Harbor hanno dunque fatto una scoperta rivoluzionaria. Dallo studio emerge che le aree coinvolte sono la corteccia secondaria somatosensoriale e l’insula dorsale posteriore.

Perdere per sempre una persona a cui vogliamo bene e con la quale abbiamo condiviso molti anni, è un trauma, in certi casi davvero difficile da superare. La persona lasciata improvvisamente si sente sola: deve ritrovare l’equilibrio con se stessa, con lo stare sola e spesso questo percorso è alternato da fasi di disperazione, e  a volte forme di depressione, e fasi di serenità.

Ma dopo aver preso atto che la storia è finita, tutto quello che arriva dopo serve a rendere la persona più forte, e vivere in base alle esperienze. La fine di un amore è sempre un momento di crescita, che fortifica e che prima o poi capita a tutti, chi da adolescente, chi da adulto.

Bisogna avere la lucidità di guardare oltre il dolore, perchè ciò che non ci uccide, ci rende più forti.

Sara Moretti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.