Giornata Mondiale del Donatore di Sangue: ad Aosta si comincia il 12 giugno

Martedì 14 giugno sarà la tradizionale giornata mondiale del Donatore di Sangue, quest’anno la ricorrenza coincide con la nascita dello scopritore dei gruppi sanguigni Karl Landsteiner.

Il sangue è fondamentale, si sa. Ma, spesso ci si dimentica della sua importanza, soprattutto di quanto sia indispensabile quando ci si trova di fronte a gravi traumi, incidenti, interventi chirurgici di varia natura, nei trapianti di organi, nelle anemie, nelle malattie oncologiche, e in tantissimi altri casi.

Lo slogan è “Più sangue, più vita”, ideato per questa importante ricorrenza dall’Ufficio Stampa di AVIS Nazionale.

Tante sono le iniziative a livello nazionale, che vedranno la celebrazione di questa importante Giornata, ad Aosta domenica 12 giugno 2011, i Donatori di sangue FIDAS della Valle d’Aosta hanno organizzato il “World blood donor day “.

Rosario Mele, il presidente della FIDAS della Regione Valle d’Aosta ha commentato così l’iniziativa: “I Donatori di sangue FIDAS della Valle d’Aosta saranno uniti con il cuore e con entusiasmo a quanti in Italia e nel mondo celebrano questa importante ricorrenza”.

Ricordiamo brevemente gli obiettivi di questa importantissima iniziativa:

  • primo fra tutti il poter raggiungere l’autosufficienza nazionale di sangue,
  • altro importante obiettivo è la protezione della salute dei donatori e dei beneficiari
  • ultimo, ma non certo in ordine di importanza, il divieto di commercializzazione delle sostanze di origine umana, sostenendo l’esigenza di donazioni volontarie e non retribuite.

Sapete quanto sangue serve al giorno in Italia?

Circa 8000 unità, inoltre donare sangue periodicamente garantisce a noi, donatori potenziali, un controllo costante del nostro stato di salute, attraverso visite sanitarie e accurati esami di laboratorio. Abbiamo così la possibilità di conoscere il nostro organismo e di vivere con maggiore tranquillità, sapendo che una buona diagnosi precoce eviterà l’aggravarsi di disturbi latenti e se consideriamo anche che donare il sangue rappresenta uno dei gesti più belli di solidarietà, allora diventa ancora più importante andare a donare il sangue.

Quindi, non perdete l’appuntamento di domenica 12 giugno 2011 presso l’area verde comunale di via Vuillerminaz 7 alle ore 14:30. L’ingresso è completamente gratuito e non si raccolgono fondi.

Inoltre nel pomeriggio, i donatori e i volontari delle tre sezioni FIDAS di Aosta, proporranno ai bambini presenti tanti giochi divertenti, altrettanto faranno i donatori della Sezione FIDAS di Roisan “Mirko Sangot, che seguiranno il laboratorio per “artisti in erba” che si cimenteranno in disegni all’ombra degli alberi dell’area verde. Il gruppo FIDAS giovani avrà il compito di promuovere tra gli adulti presenti il messaggio della donazione volontaria, gratuita, anonima e periodica del sangue e dei suoi componenti, illustrando ai presenti modalità e criteri per diventare donatori, infine, il gruppo “cicogna” della FIDAS Donne distribuirà alle mamme presenti materiale per la promozione della donazione allogenica del sangue cordonale.

La ricorrenza acquista un valore ancora maggiore in quanto durante il pomeriggio di domenica 12 giugno 2011 sarà ufficialmente costituita la 28^ sezione dei donatori di sangue intitolata alla memoria dell’indimenticabile Paolo Costabile. La sezione sarà rappresentata e guidata dalla volontaria Mariangela Sgrò, vedova del compianto, che avrà il compito di diffondere e sensibilizzare la cultura del dono del sangue all’interno dei nuclei familiari di Aosta per amplificare il valore della reciprocità del dono.

La festosa, nonché importantissima, giornata si chiuderà con un grosso cerchio dove donatori, volontari, genitori, tutti tenendosi per mano ringrazieranno i donatori di sangue per il gesto di solidarietà che compiono e saluteranno quanti diverranno nuovi donatori di sangue.

Alle ore 18:15 i donatori e volontari puliranno il prato per lasciare l’area verde maniera dignitosa.

La FIDAS Valle d’Aosta vuole ringraziare per la concessione del patrocinio morale e gratuito il Comune di Aosta e in particolare l’Assessorato alle politiche Sociali, il Centro Anziani di via Vuillerminaz, la redazione di Radio Proposta in Blu della Valle d’Aosta e i volontari del Gruppo Pionieri della Croce Rossa Italiana Comitato Valle d’Aosta.

Allora andiamo a donare il sangue, rendiamoci partecipi del più meraviglioso atto di sensibilità e di consapevolezza che ci farà sentire fieri di noi stessi.

Giusy Cerminara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.