Dimmi che pelle hai e ti dirò che crema solare usare

Spesso pensiamo che dopo aver visto il sole del mare per qualche ora, possiamo fare a meno di usare la crema solare, o magari pensiamo anche di non doverne avere bisogno. Capita soprattutto nei maschietti che pensano di essere al sicuro da raggi ultra violetti. In realtà la crema solare ci dovrebbe fare compagnia per tutta l’estate, dal primo all’ultimo giorno di mare, anche se da usare chiaramente, con diverse gradazioni. E’ vero che quando la nostra pelle inizia ad abbronzarsi, si può anche usare una protezione più bassa, ma facendo sempre molta attenzione. Il sole non perdona, non dimentichiamolo!

Inoltre, molte volte, mettiamo la nostra crema solare quando siamo da poco arrivati in spiaggia, mentre sarebbe buona abitudine, soprattutto per i bambini, spalmare la protezione già a casa, in modo che il corpo possa assorbire al meglio la crema. Alcuni prodotti, possono essere spalmati persino la sera prima, in modo da prepararsi al meglio per la loro azione protettiva.

Ma come possiamo scegliere la crema solare in base al tipo di pelle che abbiamo? Oggi vi parliamo proprio di questo: come scegliere una crema protettiva in base al tipo di pelle. “Dimmi che pelle hai e ti dirò che crema solare scegliere” sarà il mantra di oggi.

Iniziamo quindi la ricerca della crema solare perfetta in base al nostro tipo di pelle.

COME SCEGLIERE LA CREMA SOLARE IN BASE AL TIPO DI PELLE

Esistono diverse tipologie di protezioni che cambiano anche il loro formato, la consistenza con la quale si presentano. Le più classiche sono sicuramente le creme solari.

  • Crema solare: ha una consistenza densa e corposa, leggermente più difficile da spalmare, buona adesività e resistenza sul corpo. E’ perfetta per chi ha la pelle secca.

Oltre alla crema, un formato molto usato, che ha una consistenza diversa, è il latte solare perfetto invece per chi ha una pelle normale.

  • Latte solare: il latte si differenzia dalla crema per la consistenza perché contiene una maggiore percentuale di acqua. La texture è più liquida e risulta più facile da spalmare ma non è particolarmente resistente e va riapplicato più spesso durante il giorno.

La crema e il latte solare sono sicuramente consigliati per i bambini.

Per quanto riguarda invece lo spray, si adatta ma non è semplice dosarlo quindi potrebbe essere utile utilizzarlo in un secondo momento, quando si ha già di base, una buona abbronzatura.

  • Spray solare: ha una texture liquida lo si può nebulizzare sulla pelle raggiungendo anche i punti più difficili. Per questo motivo, lo spray solare è ideale per la protezione del corpo ma è più difficile da dosare (non è facile capire la quantità di prodotto applicata).

Oltre a questi primi tre formati abbiamo poi anche il gel

  • Gel solare: di consistenza leggera e fresca si assorbe velocemente ma tende a seccare un po’ la pelle. E’ indicato per chi ha la pelle grassa.
  • Olio solare: consigliato in caso di pelle secca o che tende a disidratarsi. Anche in questo caso facciamo attenzione al dosaggio.

Quando proteggiamo la nostra pelle, spesso dimentichiamo zone importanti come gli occhi e le labbra, che devono essere in ogni caso protette. E allora il prodotto migliore per queste zone è sicuramente lo stick solare.

  • Stick solare: di consistenza molto densa e cremosa. E’ indicato per piccole zone circoscritte come le labbra, il contorno occhi ma anche per proteggere le cicatrici recenti.

Vi ricordiamo inoltre che anche la protezione solare non fa miracoli. Non esponiamo la nostra pelle al sole nelle ore di punta, quelle più calde, bagniamoci spesso ed evitiamo di seccare la nostra cute per avere una abbronzatura veloce che potrà solo causare danni alla nostra pelle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.