Cannes, Lars Von Trier: “Capisco Hitler” sciocca il festival

A Cannes per la presentazione del suo ultimo film, il regista danese Lars Von Trier esce con l’infelice sparata “Capisco Hitler” poi, accortosi della gaffe, tenta di recuperare ma viene duramente condannato dai presenti in sala e dalla direzione del festival. Ma, andiamo per ordine. Lars von Trier si trova a Cannes dove sta per essere presentato Melancholia, suo ultimo lavoro e tra i candidati principali alla vittoria del festival. Con la solita ironia parla sia del film sia delle sue attrici (tra le quali spicca la splendida Kristen Dunst), ipotizzando un possibile film hard con loro, dove i dialoghi verrebero sostituiti da scene di sesso violento.  Poi accade quello che non sarebbe dovuto accadere “Credevo di essere ebreo” continua Von Trier “Ed invece mi sono scoperto essere figlio di un nazista. Capisco Hitler, ha sbagliato a comportarsi così ma provo un po’ di simpatia per lui”.

In quel momento la platea di Cannes si ferma, Kristen Dunst – seduta al suo fianco – impallidisce ed il regista capisce di aver sbagliato tutto. “Non sto dicendo di essere a favore di Hitler o della seconda guerra mondiale” tenta di recuperare Von Trier “ Anzi, tutt’altro. Io mi sento parecchio vicino agli ebrei; non troppo però, perchè Israele è proprio un dito in culo” Vedendo inutile il suo tentativo di sdrammatizzare le cose, il regista ha diramato un comunicato ufficiale di scuse durante la serata. Comunicato che, probabilmente, non aiuterà comunque Lars Von Trier ad avvicinarsi alla Palma d’oro. Un premio che il danese aveva già portato via da Cannes nel 2000

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.